19 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 02.39
Palermo controlli anche su eventuali allevamenti abusivi

Emergenza cinghiali, Comune e Regione pensano a numero verde

11 gennaio 2018

Dopo il recente avvistamento di un cinghiale in via dell’Olimpo e la presenza di un altro all’interno di un edificio scolastico, l’assessore regionale del Territorio e Ambiente, Toto Cordaro e il vicesindaco di Palermo, Sergio Marino, hanno deciso di convocare un vertice per affrontare il problema.

All’incontro, presieduto dall’assessore Cordaro, hanno partecipato anche il dirigente del Corpo Forestale della Sicilia Fabrizio Viola, il responsabile dell’associazione Ranger d’Italia – Ente gestore della riserva Monte Pellegrino, Vincenzo Provinzano, e i tecnici degli assessorati regionali Agricoltura e Foreste e Territorio e Ambiente.

La presenza dei cinghiali nelle zone urbanizzate e’ favorita dai residui di cibo in strada che funzionano come pericoloso attrattore – e’ stato sottolineato nel corso del vertice -. E’ per questo che le strategie di contenimento devono essere accompagnate anche da una maggiore pulizia della citta’ e dalla cautela nell’abbandono di sostanze alimentari, soprattutto nelle aree periferiche e nelle zone protette e boscate“.

Il vicesindaco Marino si e’ impegnato a potenziare il controllo del territorio da parte dei vigili urbani, al fine di accertare l’eventuale presenza di allevamenti abusivi di cinghiali e di sensibilizzare la Rap ad effettuare con maggiore cura la raccolta dei rifiuti soprattutto nelle zone sensibili.

Abbiamo a cuore la salvaguardia del territorio e l’incolumita’ dei cittadini – sottolinea Cordaro -. Occorre, pero’, che ciascuno faccia la sua parte. Per questo e’ importante la collaborazione attiva di tutti nel mantenere gli spazi aperti privi di residui alimentari. Insieme al Comune stiamo elaborando un piano di comunicazione mentre e’ all’esame dei tecnici l’attivazione di un numero verde per le segnalazioni di cinghiali“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...