18 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.55

la rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” ospiti Gelarda e Callea (Lega): “Noi l’unica alternativa” | VIDEO

17 Marzo 2019

 

Guarda in alto la 54ª puntata di “Bar Sicilia” 

Per la 54esima puntata di “Bar Sicilia“, la rubrica condotta da Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, oggi domenica 17 marzo, sono ospiti Igor Gelarda, responsabile enti locali per la Sicilia e capogruppo a Palermo della Lega Salvini Premier, e Giovanni Callea, imprenditore, che da poco ha avuto l’incarico di occuparsi della comunicazione degli eventi della Lega in Sicilia, da un anno affidata al sottosegretario e senatore Stefano Candiani, che del Carroccio è il commissario regionale.

E’ la prima volta che esponenti della Lega sono ospiti nella nostra rubrica della domenica e alla domanda come un siciliano possa votare per i leghisti, Igor Gelarda risponde che “La Lega ha tolto da tempo il riferimento al Nord dal suo simbolo e oramai è una forza politica nazionale, che guarda soprattutto alle istanze che provengono dai territori, per ridare una speranza alla gente”. “Purtroppo – sottolinea – per anni i Siciliani hanno dato fiducia a quei politici che hanno tradito la nostra terra e le hanno voltato le spalle per fare esclusivamente i propri interessi. La Lega nei territori che ha governato al Nord, invece, ha avuto un grande consenso per la ragione opposta, perchè si è occupata degli interessi dei cittadini e ha ottenuto come risposta grande fiducia. Adesso è tempo che tutta Italia e la Sicilia possano scommettere sulle idee di buongoverno della Lega e i risultati molto positivi in Abruzzo e Sardegna dimostrano che i cittadini hanno capito e ci stanno dando fiducia”. 

Giovanni Callea, che negli anni passati è stato ideatore e direttore artistico di Kals’Art e suggerì al regista Wim Wenders l’idea che portò alla nascita del film “Palermo shooting“, spiega che “chi guarda alla cultura oggi non può che osservare la Lega con interesse e attenzione, perchè l’unica cultura possibile è proprio quella del riscatto dei territori. Palermo e la Sicilia hanno bisogno di rinascere, non soltanto politicamente ma anche culturalmente”.

Igor Gelarda, che insieme a Fabio Cantarella è responsabile degli enti locali del Carroccio, potrebbe essere fra i candidati alle prossime europee come il suo omologo catanese. In caso di candidatura, spiega che fra i principali punti che porrà al centro del programma c’è l’idea di istituire un pool di professionisti che siano messi a disposizione gratuitamente di comuni, enti e imprenditori, per occuparsi di fondi europei: “E’ necessario snellire le procedure per accedere ai fondi Ue. La Lega chiederà ad alcuni professionisti di occuparsene, per aiutare chi vuole presentare progetti europei ma non può farlo, perchè a volte mancano i progettisti e le competenze per occuparsi della parte burocratica. Fondamentale è anche il tema del lavoro, per dare un futuro ai nostri giovani, che non devono più abbandonare la Sicilia per cercare fortuna altrove, ma realizzarsi qui”. 

Guarda la 54esima puntata in alto

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.