17 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.00
Catania

Dal 25 al 28 aprile

A Castel di Iudica torna la gustosa “Sagra del Pecorino pepato” [Il programma]

24 Aprile 2019

La nostra passeggiata ci porta nel piccolo borgo rurale di Franchetto, frazione di Castel di Iudica, comune della provincia di Catania, in cui dal 25 al 28 aprile si svolge la “Sagra del Pecorino pepato”. Prima di tuffarci in questa festa del sapore, però, penetriamo nella storia di questa piccola realtà ricca di storia, tradizioni e leggende.

Tra Storia, leggenda e rievocazioni

Una zona della cima del monte Iudica è conosciuta con il nome di “u Sautu ‘â Vecchia“, il Salto della Vecchia, e si narra che, all’epoca della conquista normanna, una giovane, Margiana, si fosse travestita da vecchia per ingannare i Saraceni che, però, la gettarono in un dirupo. Il gesto permise ai Normanni di conquistare il castello.

A partire dal 2005 l’episodio è stato rievocato in una manifestazione promossa dal Comune.

Sul monte Iudica esistono tracce di un abitato arcaico (VIII-III secolo a.C.), mentre sul monte Turcisi si trovano resti preistorici. Sotto il dominio arabo, il suo nome era “Zotica” e vi sorgeva un castello, conquistato dai Normanni al 1076 e, secondo il racconto di Goffredo Malaterrae, donato alla città di Caltagirone. Il geografo arabo al-Idrisi lo descrive come un fiorente borgo agricolo.

Sulla cima del monte fu costruita, nel XVII secolo, la piccola chiesa dedicata a San Michele Arcangelo, di cui resta attualmente solo il Campanaro, il campanile.

Tra il 1816 e il 1819 divenne frazione del comune di Ramacca con il nome di Giardinelli, ma nel 1934, comune autonomo con il nome attuale in ricordo del castello che era sorto sul monte Iudica.

Locandina Pecorino Pepato Castel di Iudica

La Sagra del Pecorino pepato
La Sagra del Pecorino Pepato, manifestazione gustosa dedicata a un prodotti tipico del territorio preparato secondo le tecniche tradizionali, si svolge, dal 25 al 28 aprile, nel piccolo borgo rurale di Franchetto,  frazione di Castel di Iudica. In queste giornate potrete vivere immersi nella natura, gustare i sapori genuini che la nostra Sicilia offre, tra cui, appunto, il pecorino pepato. Prodotto esclusivamente nella regione Sicilia, è un formaggio a denominazione d’origine sin dal 1955. La lavorazione avviene ancora con tecniche artigianali utilizzando latte di pecora intero e caglio di agnello; il tipico disegno intrecciato della superficie è dovuto agli stampi di giunco in cui la massa caseosa viene compressa e, durante la preparazione, vengono aggiunti grani di pepe nero che gli conferiscono un inimitabile gusto piccante e aromatico. Le forme sono di circa 35 cm di diametro, hanno 15 cm di altezza e arrivano a pesare 12 kg. La stagionatura richiede un periodo di riposo di almeno sei mesi a temperatura di cantina, periodo in cui le forme vengono regolarmente strofinate con sale. Ma scendiamo nel dettaglio del programma.

PROGRAMMA

Giovedì 25 aprile

Alle 10
Inaugurazione sagra e saluto autorità

Apertura Stand gastronomici

Alle 10,30
Arrivo auto sportive a cura dell’Ass. “A.S.D. club auto moto d’epoca siciliano”

Alle 11,30
Degustazione ricotta calda

Alle 13
Pranzo tipico a Km 0

Alle 15
Esibizione carretto d’epoca siciliano e suonatori

Alle 18
Ballo del camperista

Alle 20,30
Spettacolo di ballo a cura dell’Ass. “A.S.D. Passione Danza” Ramacca

Venerdì 26 aprile

Alle 10
Apertura Stand gastronomici

Alle 11
Animazione per bambini in piazza a cura della “Free Event Animazioni”

Alle 13
Pranzo tipico a Km 0

Alle 15
Ballo del camperista

Alle 18
Dimostrazione antico mestiere del caseario e ricotta calda in piazza

Alle 20,30
Corrida a cura della Palaservice produzioni spettacoli con ospite Enzo Dj
Ospite d’eccezione Pippo Barone

Sabato 27 aprile

Alle 10
Apertura Stand gastronomici

Alle 10,30
Dadame-artisti decoratori di carretti siciliani

Alle 13
Pranzo tipico a Km 0

Alle 15
Ballo del camperista

Alle 17
Santa Messa e benedizione degli animali

Alle 18,30

Dimostrazione casearia e degustazione ricotta calda

Alle 21
Niko Pandetta in concerto

Domenica 28 aprile

Alle 9,30
Apertura Stand gastronomici

Alle 10
Arrivo in piazza di vespe d’epoca a cura del “Gruppo Vintage”

Alle 10,30
Degustazione ricotta calda

Alle 11,30
Esibizione gruppo “Folk T.P. Trinacria Agira”

Alle 13
Pranzo tipico a Km 0

Alle 15
Esibizione gruppo “Folk T.P. Trinacria Agira”

Alle 17
Degustazioni dolci con la ricotta a cura dell’Istituto Professionale IPSEOA Mineo – IIS CA Dalla Chiesa Caltagirone

Alle 20
Saluti autorità e ringraziamenti

Alle 21
Liscio in piazza

Alle 23
Chiusura manifestazione

E che la Sagra del Pecorino pepato abbia inizio.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.