13 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.21

Il prof palermitano con delega allo sviluppo economico e al commercio internazionale

A ilSicilia.it il sottosegretario Geraci: “Il Sud ha bisogno di un cambio di passo” | VIDEO INTERVISTA

7 Agosto 2019

 

Guarda la video intervista in alto

In questi giorni è stato a Palermo (sua città natale) il professore Michele Geraci, sottosegretario di Stato allo Sviluppo Economico, con delega al commercio internazionale. Studioso, docente universitario e leghista, Geraci ha insegnato negli Stati Uniti e in Cina per oltre dieci anni: il suo nome è legato in modo indissolubile alla cosiddetta “Via della seta“, il protocollo d’intesa siglato fra il nostro governo e Pechino.

Al professore Geraci, che è venuto a trovarci in redazione, abbiamo chiesto, in particolare, cosa cambierà per l’Italia proprio a seguito dell’accordo fra il governo nazionale e quello cinese, ma anche se vi saranno effetti con riguardo alla Sicilia, dove poche ore fa l’esecutivo regionale ha stretto una partnership con Ctrip, la più grande agenzia cinese dedicata ai viaggi. Un passaggio, quest’ultimo, “che – ci spiega il sottosegretario – comporterà un ulteriore aumento del flusso turistico, ma opportunità anche nel settore dell’agroalimentare. La Sicilia, Palermo e tutto il Sud hanno bisogno di un cambio di passo”.

Il docente dà, inoltre, una propria lettura sulle tensioni fra Usa e Cina con riferimento ai dazi sventagliati dal presidente Trump e sui possibili scenari che potrebbero aprirsi per l’Italia.

Infine, non si sbilancia sui destini dell’attuale governo giallo-verde, ma da leghista convinto qual è spiega che, in ogni caso, sia che l’esecutivo tenga sia che cada e si vada a nuove elezioni le cose per la Lega andranno bene comunque: “Se il governo non cade noi continuiamo a governare, nel secondo caso, qualora si votasse avremmo percentuali nettamente superiori e quindi la Lega ne uscirebbe comunque rafforzata e in termini pratici vorrebbe dire più infrastrutture, più sviluppo, più fare“.

Guarda la video intervista in alto

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.