21 ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 01.23
La premiazione il 2 luglio prossimo

A Mari Albanese il “Premio donna siciliana 2017” per l’impegno civile e letterario

19 giugno 2017
????????????????????????????????????

Conferito all’insegnante di filosofia, scrittrice e collaboratrice de ilSicilia.it Mari Albanese il “Premio Donna Siciliana 2017” per l’impegno civile e letterario.

Mari Albanese è fra le donne che domenica 2 luglio, presso l’Anfiteatro “Falcone Borsellino” del Comune di Zafferana Etnea, in provincia di Catania, riceveranno il prestigioso riconoscimento, giunto alla sua sesta edizione. Il Premio, ideato nel marzo 2012 dall’Associazione catanese Comunicazione Globale, ha il patrocinio del Comune di Zafferana e della Presidenza della Regione Siciliana.

Fra le diverse pubblicazioni di Mari Albanese si ricordano “Il cielo sopra Palermo è sempre più grigio” ( Qanat Editore), in cui sono raccolte le tante passeggiate letterarie di questa intellettuale madonita, ma palermitana d’azione. È uno sguardo su Palermo, ma anche su noi tutti. Nelle pagine del suo libro c’è molto dell’anima di una città. Un’anima ferita, spesso, da chi non la ama e l’ha sempre considerata come terra di conquista. Autrice anche del racconto “Ci vediamo al palo 12”, una storia d’amore ambientata tra le trame del movimento del ’77 tra una studentessa della sinistra extraparlamentare ed un funzionario della Cgil, con un tributo alla creatività del fumettista Andrea Pazienza.

Assessore alla cultura del Comune di Alimena, da anni impegnata nei movimenti antimafia e nella divulgazione della cultura della legalità, Albanese ha realizzato un’intervista inedita a Felicia Bartolotta, in: “Felicia. Tributo alla madre di Peppino Impastato” (Navarra editore). Studiosa e appassionata di tradizioni popolari, ha pubblicato per il Comune di Alimena diverse opere che raccolgono le sue ricerche sui canti polivocali del suo paese d’origine.

La cerimonia di premiazione sarà presentata da Antonio Omero e Valentina Fiorenza con la partecipazione straordinaria di Liana Fiorenza, Cristal Sardo e Stefano Omero e con la performance della ballerina Stefania Arianna Di Pietro e di altre giovani promesse del panorama artistico siciliano.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Non mi appassiono
Perché non mi appassiono più alle vicende elettorali? Alla politica? In realtà non ho mai trovato grande trasporto per la materia... in passato mi sono cimentato con successo nelle competizioni, ma anche lì non ho nascosto un certo disagio...
LiberiNobili di Laura Valenti
La medicina è un’arte, non una garanzia
In media, si preferisce andare dal medico per qualunque questione di salute, dall’influenza alla schizofrenia, dalla sclerosi multipla alla sindrome di Tourette. Tuttavia non è una garanzia di cura né è detto che sia la migliore strategia.
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Vecchie e nuove povertà
Un fenomeno che contribuisce notevolmente alla disgregazione sociale e a insinuare un clima di insicurezza, di sfiducia e di rassegnazione.