9 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.35
Messina

svolgeranno piccole manutenzioni per 3 mesi

A Messina il Comune avvia i cantieri di servizio per 464 disoccupati

17 Settembre 2019

Oltre 400 disoccupati si occuperanno a Messina di piccola manutenzione per tre mesi grazie al finanziamento dei cantieri di servizio. Lo ha reso noto il Comune di Messina che ha assegnato i cantieri di servizio con immissione a lavoro immediata, a decorrere già dalla giornata odierna.

Si erano regolarmente presentati nella giornata di lunedì a Palazzo Zanca i 464 beneficiari dei cantieri di servizio, nell’ambito delle procedure previste dall’Amministrazione del sindaco Cateno De Luca, e nell’occasione i Rup presenti all’incontro hanno così proceduto in termini immediati all’assegnazione dei cantieri agli ammessi in graduatoria e a stabilire l’orario di lavoro in funzione delle esigenze dell’Amministrazione comunale.

“E’ stato un momento molto impegnativo ma altrettanto piacevole – ha sottolineato l’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore – in quanto da martedì i beneficiari potranno cominciare a lavorare per quattro ore al giorno e ottanta ore mensili. Sono state raccolte le presenze e si è effettuato l’incontro con i Rup. Le destinazioni sono varie perché riguardano sia edifici comunali che diversi siti della Città”.

I destinatari dovranno giornalmente attestare la loro presenza, firmando l’apposito registro, e prestare la loro attività per tutta la durata del cantiere. L’assegnazione ai cantieri di servizio, per complessivi tre mesi, non determina l’instaurarsi di un rapporto di lavoro con il Comune.

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.