16 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.10
Ragusa

Dal 18 al 20 maggio

A Scicli si celebra il buon bere con “Teruar-la Fiera del Vino Etico” [Il programma]

16 Maggio 2019

Le Vent nous porterà, il vento ci guiderà, è un bellissimo brano dei Noir Désir, ma il leitmotiv che ci guida a Scicli (RG), monumentale città barocca dalle sembianze di un presepe, il cui centro storico nel 2002 è stato insignito del titolo di Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, potrebbe essere “Le Vin Nous Portera”. E, infatti, dal 18 al 20 maggio, presso il Convento del Carmine ci sarà la prima edizione del “Teruar – Fiera del Vino Etico“, a cura dell’associazione culturale Arsura – Sete Etica che, in simbiosi con il vignaiolo, ha lo scopo di promuovere e far crescere la cultura dei vini naturali, biodinamici e artigianali. Questa tre giorni diventa, così, un’occasione di valorizzazione del territorio italiano e delle sue molteplici complessità.

Teruar

COS’È TERUAR
Il nome deriva dal francese Terroir e indica l’insieme di fattori naturali, territoriali e di buone pratiche messe in atto da un artigiano della viticoltura nella coltivazione della sua terra.

La pronuncia, che in siciliano  assume un suono più duro, ne intensifica il senso. Teruar è la prima fiera del vino naturale di Scicli che, in piazza Busacca all’interno del Convento del Carmine, vuole far conoscere la figura del vignaiolo e l’idea di viticoltura etica.

L’associazione culturale Arsura – Sete Etica nasce, infatti, dall’esigenza,  in questa società del consumo, di dissetare  non per convenzioni, ma per soddisfare una sete etica che risulta inappagata.

Questo evento si terrà in immobili, giardini, piazze e spiagge del comprensorio ragusano di proprietà di tutti e avrà come protagonisti i produttori di vino, nazionali e non, coinvolti per selezione diretta a discrezione dell’associazione. Dovete immaginare una sorta di simbiosi tra l’associazione Arsura Sete Etica e i vignaioli, con l’obiettivo di creare un incontro annuale tra questi e i consumatori che hanno scelto di seguire una filosofia di vita che si basa sul concepire il vino come alimento prodotto nel rispetto della natura, accanto ad essa, in un processo agricolo-culturale sostenibile.

Vini

UNA FIERA INEBRIANTE
Teruar è una vera e propria festa, per un pubblico ampio, composto da addetti ai lavori e amanti del buon bere che chiedono quella genuinità che il contadino, che vi partecipa, può offrire in quanto produce il suo vino in cantina senza l’aiuto di tecnologie di derivazione chimico-industriale.

Gli attori sono: vignaioli, agricoltori, panettieri, cioccolatieri, artigiani, pittori, musicisti, fotografi, audiofili, collezionisti e massari e d’altronde che gusto avrebbe un calice di vino senza un quadro da ammirare, del buon cibo da degustare e della buona musica da ascoltare? Quest’ultima vedrà due concerti live e un dj-set, il meglio della scena locale, selezionato per voi da Ekos – Music Hub, in collaborazione con Occhio Vivo – Management, Communication & Events. Ma penetriamo all’interno del ricco programma.

 

PROGRAMMA

Venerdì 17 Maggio

Alle 19

Presentazione

Teruar – Fiera del vino etico

Alle 21

Concerto

Megale Live – Imperfezioni Tour a cura di Ekos Music Hub

Entrata gratuita

Sabato 18 Maggio

Alle 15

APERTURA

Fiera del vino etico 2019 e Mercatino artigiani

Alle 15

DE-COSTRUIRE CON LE FORME

Laboratorio di falegnameria creativa a cura di Claudia Barone

La Giocattolaia

Alle 16.30

VINI DELL’ETNA

Seminario sui vini dell’etna del versante nord a cura di Giorgio Fogliani

Alle 18

‘NZULIDDU

Mostra fotografica a cura di Simone Aprile

Alle 18

SOCIETY

Esposizione artistica a cura di Daniele Assenza

Alle 21

CHIUSURA

Fiera del vino etico

Alle 22.30

CONCERTO

Cinzia Di Rosolini – DJ Set: Rockabilly & Rock ‘N’Roll a cura di Ekos Music Hub

Alle 23

CHIUSURA

Mercatino artigiani

Domenica 19 Maggio

Alle 10.30

APERTURA

Mercatino artigiani

Alle 10.30

IL NUOVO PANE SICILIANO

Seminario alla riscoperta del futuro, proiettandoci verso il passato a cura di Davide Cicciarella

Alle 11.30

KOINÈ MEDITERRANEA

Masterclass affabulazioni enoiche a cura di Paolo Tegoni e con Walter de Battè

Alle 15

APERTURA

Fiera del vino etico 2019

Alle 15

ETICA DELLA SOSTENIBILITÀ

Quant’è difficile oggi essere sostenibili?

Seminario a cura di Lorenzo Cannella

Alle 15

GOCCIA DOPO GOCCIA

Esplorare e sperimentare per capire.

Laboratorio sensoriale sull’acqua a cura di Federica Blundetto

Alle 16.30

MARSALA COME TERROIR

Seminario sul territorio di Marsala a cura di Giorgio Fogliani

Alle 18.30

MALVASIA

Una, nessuna e centomila per una geopoetica del vino.

Masterclass a cura Paolo Tegoni

Progetto N.E.M.O. Never Ending Malvasia Odyssey

Alle 18.30

CONCERTO

For Julia Manouche Trio – Live Jazz Manouche a cura di Ekos Music Hub

Entrata gratuita

Alle 21

CHIUSURA

Fiera del vino etico

Alle 23

CHIUSURA

Mercatino artigiani

Lunedì 20 Maggio

Dalle 10 fino alle 15

GIORNATA DEGLI OPERATORI

La giornata sarà dedicata solo ed esclusivamente ad un pubblico specializzato.

Buona Scicli, buona Fiera del Vino Etico et “Nunc est bibendum”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.