20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.55
Trapani

Deserta la gara per attribuire 22 lotti

Aeroporto di Trapani in crisi, nessuna compagnia aerea vuole volare su Birgi

9 Giugno 2019

Nessuna compagnia aerea, nonostante gli incentivi, sembra essere interessata a far partire voli dal Trapani Birgi.

Si è conclusa, infatti, con un nulla di fatto la nuova iniziativa per l’aeroporto di Trapani Birgi di attribuire i 22 lotti rimanenti in occasione dell’aggiudicazione degli altri 3 lotti dei servizi di promozione turistica affidati alla compagnia Alitalia per Lazio, Lombardia e Campania e a Blue Air per il Piemonte.

Il tentativo del Comune di Marsala, ente capofila tra quelli della provincia di Trapani firmatari dell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo dell’aeroporto «Vincenzo Florio» di Birgi, aveva provato ad aggiudicare con procedura negoziata i servizi di promozione turistica (voli da e per varie città italiane e straniere) non assegnati nella gara d’appalto per mancanza di offerte, mancanza che si è ripetuta: nessuna offerta, infatti, è stata presentata da parte di compagnie aeree (il termine ultimo fissato era il 7 giugno) per assegnare i «lotti» non aggiudicati (22 voli).

Al bando presentato non ha, dunque, partecipato nessuna compagnia aerea. All’assegnazione tramite procedura con bando si era arrivati tramite una seria di incontri con l’Assessorato regionale al Turismo, l’Airgest e i Comuni interessati per decidere la strategia più idonea per giungere all’assegnazione dei rimanenti 22 voli.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.