12 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.55

Aeroporto Falcone – Borsellino, nota dell’Amministratore Delegato della Gesap

8 Agosto 2019

Riceviamo e pubblichiamo di seguito, ai sensi dell’art. 8 della Legge 47/1948, una nota dell’amministratore delegato della Gesap, Ing. Giovanni Battista Scalia, in merito all’articolo, intitolato Autostrade Siciliane: il “giallo” dell’A29, l’unica senza aree di servizio pubblicato il 31 luglio 2019 su ilSicilia.it a firma del nostro collaboratore Davide Guarcello.

A tal proposito, preme, tuttavia, qui sottolineare che la frase contestata da Gesap  – “boom di passeggeri (dettato anche – in verità – dalla crisi di Birgi)” – non è stata da noi attribuita all’ing. Scalia o sostenuta in sede di intervista (come sembrerebbe evincersi dal contenuto della nota riportato di seguito), ma è semmai una libera valutazione giornalistica, espressa dall’estensore dell’articolo ai sensi dell’art. 21 della Costituzione Italiana e dell’art. 2 della Legge n. 69/1963 che disciplina il diritto insopprimibile dei giornalisti, come tale non soggetto a censure.

In merito al contenuto di questo passaggio giornalistico, peraltro, siamo disponibili ad invitare nella nostra redazione l’ing. Scalia per un’intervista, nella quale approfondire anche i fattori endogeni ed esogeni che hanno determinato l’aumento delle presenze nell’aeroporto Falcone-Borsellino.

Il Direttore Responsabile de ilSicilia.it,

Alberto Samonà

*****

Spett. le Redazione,

Vi scrivo a seguito della pubblicazione del 31 luglio u.s., sul sito del Vostro quotidiano “ilSicilia.it”, di un articolo dal titolo “AUTOSTRADE SICILIANE:  IL “GIALLO” DELLA A29, L’UNICA SENZA AREE DI SERVIZIO” di Davide Guarcello.

L’articolo, nel riportare la notizia della recente intervista dell’Amministratore Delegato della scrivente Società di Gestione Aeroportuale, Ing. Giovanni Battista Scalia, ha evidenziato, tra parentesi, che i ricavi dell’Aeroporto Palermo sono dettati anche – in verità – dalla crisi di Birgi.

Il predetto passaggio giornalistico è destituito di qualsivoglia fondamento e non risulta in alcun modo esser stato sostenuto tale concetto in sede di intervista.

Tale scritto, ennesima illazione sulla condotta trasparente tenuta dalla Amministrazione scrivente, lede le qualità morali, l’onore, la dignità ed il prestigio degli Amministratori e Dirigenti tutti della Ges.A.P. S.p.A..

Vi chiedo, pertanto, di voler provvedere, ai sensi dell’art. 8 della Legge 47/1948, alla immediata rettifica di quanto riportato nel citato articolo, nella collocazione prevista dalla legge e con risalto analogo a quello riservato al brano giornalistico cui la rettifica si riferisce, comunicandoVi che, in difetto, sarò costretto ad intraprende ogni più ampia azione a tutela della posizione della Ges.A.P. S.p.A. e delle connesse persone lese, oltre alla mia reputazione personale e professionale.

Certi di un tempestivo riscontro, si porgono distinti saluti.

L’AMMINISTRATORE DELEGATO                                                                                                                                               (Ing. Giovanni Battista Scalia)

NOTA GESAP IN VERSIONE PDF Nota amministratore delegato Gesap

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.