20 settembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 19.59
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

A Mondello, Cinisi, Cefalù e Santa Flavia

Ambiente, Confcommercio Palermo sposa il progetto “Sentinelle del mare” per monitorare i fondali

16 maggio 2018

Anche Confcommercio Palermo parteciperà a “Sentinelle del mare“, un progetto internazionale di “Citizen Science”,  portato avanti da Confcommercio Imprese per l’Italia,  con l’università di Bologna, che dal 1999 ha come obiettivo quello di monitorare e tutelare le specie animali e vegetali del Mediterraneo con il coinvolgimento di tutti gli amanti del mare: dai semplici bagnanti ai professionisti subacquei e snorkelisti.

L’iniziativa “Sentinelle del mare” è stata presentata oggi a Roma dal presidente Carlo Sangalli e dal rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini, con la partecipazione di Patrizia Di Dio, incaricata di Giunta nazionale Confcommercio Imprese per l’Italia per l’Ambiente e  la Sostenibilità.

Patrizia Di Dio
Patrizia Di Dio

“Confcommercio Palermo ha sposato l’iniziativa e per la migliore riuscita coinvolgerà le più importanti strutture ricettive per divulgare “Sentinelle del mare” coinvolgendo i turisti nell’osservazione dei nostri meravigliosi fondali – ha detto la presidente di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio,  che  in qualità di incaricata di Giunta nazionale Confcommercio per l’Ambiente e  la Sostenibilità, è stata presente a Roma alla conferenza stampa che ha lanciato il progetto su scala nazionale -. In particolare, nelle strutture convenzionate, verranno distribuite migliaia di schede ai turisti che vorranno contribuire alla riuscita del progetto. Confcommercio Palermo – ha aggiunto Patrizia Di Dio – porterà avanti “Sentinelle del mare” insieme con il Rotary Club Costa Gaia che distribuirà le schede grazie ai volontari del Club service e attraverso le strutture ricettive coinvolte, stabilimenti balneari e società di diving. Un biologo effettuerà i campionamenti nel periodo che verrà successivamente indicato. Confcommercio Palermo ha indicato come zone per la distribuzione ed il campionamento Mondello, Cinisi, Santa Flavia e Cefalù.

Affiancati da un biologo, i bagnanti e gli appassionati di mare e di fondali potranno, infatti, al ritorno dalla propria immersione, compilare una semplice scheda sulla quale indicare, con l’aiuto di immagini, la presenza e abbondanza delle specie marine incontrate in mare e contribuire così a comprendere lo stato della biodiversità marina.

Sentinelle del mareSentinelle e Confcommercio. A ottobre 2017 Confcommercio ha partecipato alla Conferenza “Our Ocean” organizzata a Malta dalla Direzione Generale Mare della Commissione Europea. In tale contesto, chiamata a sottoscrivere un impegno per la salvaguardia del mare, Confcommercio ha deciso di sostenere nel 2018 il progetto di Citizen Science Sentinelle del Mare, in partnership con l’Università di Bologna, coinvolgendo nella sua realizzazione Confturismo, le strutture territoriali della Confederazione, le imprese e i professionisti del turismo con le loro Associazioni di categoria.

La sostenibilità è tema di fondo dell’attività della Confcommercio imprese per l’Italia che come informa il proprio Statuto è tenuta al principio della “responsabilità verso il sistema sociale ed economico ai fini del suo sviluppo equo, integrato e sostenibile”; e nel proprio Codice etico prevede, tra i doveri di imprese, imprenditori e lavoratori autonomi, ha quello di “tutelare l’ambiente nell’ambito di un progresso economico ecologicamente sostenibile”.

Perché l’Università di Bologna. L’Ateneo più antico d’Europa, ed in particolare il suo Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali, opera dal 1999 il monitoraggio della biodiversità marina tramite il coinvolgimento di cittadini volontari (citizen science) e valuta l’efficacia di programmi di educazione ambientale sul comportamento di turisti e residenti. I dati così raccolti, molti di più di quelli che l’Università potrebbe ottenere tramite operatori scientifici specializzati, confluiscono in modelli previsionali dell’impatto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità marina, applicabili alla gestione e conservazione delle risorse naturali.

Cosa farà Confcommercio. In alcune delle principali destinazioni della costa italiana gli operatori del settore, supportati dalla presenza in loco di giovani biologi dell’Università di Bologna, coinvolgeranno  turisti e residenti chiedendo loro di avvistare specie marine facilmente riconoscibili che sono indicatori di biodiversità e compilando schede di rilevazione che saranno poi inviate per l’elaborazione al Dipartimento di Biologia. Per svolgere questa attività verranno organizzati incontri, presentazioni e escursioni in mare che animeranno il programma di intrattenimento di alberghi, campeggi, porti turistici, stabilimenti balneari e ristoranti, coniugando in questo modo attività di intrattenimento e ricerca scientifica.

I risultati attesi. Aggregare imprenditori e professionisti di Confcommercio su un’attività concreta dedicata all’ambiente e al suo sfruttamento durevole in chiave turistica. Aumentare la notorietà delle destinazioni coinvolte mediante una  campagna mirata di comunicazione – in Italia e all’estero – del progetto e delle attività ad esso collegate. Raccogliere dati preziosi per la ricerca supportando lo studio e l’attività scientifica. Aumentare la consapevolezza ambientale di residenti e turisti trasferendo loro, sotto forma di gioco, informazioni importanti, senza imporre regole o divieti.

Dove si svolgerà in Italia “Sentinelle del mare”. A Palermo (Mondello, Cinisi, Cefalù e Santa Flavia), a Imperia (Ventimiglia e Santo Stefano al mare), La Spezia (Monterosso Cinque terre), Grosseto (Argentario, Giglio, Giannutri e Talamone), Olbia (Isola di Santo Stefano), Roma (Lido di Roma e Lido di Latina), Taranto (Castellaneta Marina, Pulsano, Lizzano e Taranto), Chieti (Costa dei Trabocchi: Fossacesia Rocca San Giovanni, Casal Bordino, Torino Di Sangro), Marche (Porto San Giorgio).

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La perdita delle certezze

Prima era una delle certezze assolute, la Chiesa è lo stato Vaticano e il Papa, il tutto a Roma. Oggi la fede, tra dogmi e sprechi cos'è? C’è chi si è divertito tutta la vita sposando ideali a convenienza e c’è chi ha tentato di essere coerente...
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.