11 dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 21.06

Arte, scomparso a Palermo il pittore Aldo Pecoraino

6 dicembre 2017

È morto a Palermo il pittore Aldo Pecoraino. Avrebbe compiuto 90 anni il 10 dicembre e in quella occasione era previsto un incontro in suo onore. L’artista era considerato uno dei pilastri dell’arte siciliana, grazie all’attaccamento alla sua terra e alla riproduzione fedele delle essenze e dell’anima della Sicilia e dei suoi territori.

Pecoraino si diplomò in pittura all’Accademia delle Belle Arti di Palermo nel 1954 dove ebbe la cattedra di restauro fino al 1996. Fra gli anni ’50 e ’60 vinse numerosi premi per le arti figurative. Sono anni di intensa attività artistica ed espositiva e di sodalizio, amicizia e crescita con l’ambiente intellettuale palermitano. Primi fra tutti Enzo e Elvira Sellerio, che gli saranno sempre accanto e diverranno i suoi principali collezionisti, Leonardo Sciascia, lo scultore Giacomo Baragli, il fratello scultore Mario Pecoraino e molti altri.

E’ del 1989 un’importante antologica, allestita presso la Civica Galleria d’Arte Moderna di Palermo, con testi e interventi di Vincenzo Consolo, Vittorio Fagone e Maria Giuseppina Mazzola.

Dal 1993, dopo un’ultima mostra a Gibellina, “Il canto della Terra”, trascorre un periodo di isolamento dalla vita artistica, ma continua a dipingere e a esprimere la sua visione di Sicilia e di natura. Nel 2010 riprendono le esposizioni, personali e collettive, l’ultima nel 2015 dove espone a Castellana Sicula presso il Club Culturale Castellanese, “La vita per la pittura, visioni madonite” a cura di Filippo Pecoraino.

Visse e lavorò tra Palermo e Gibilmanna dove ha ritratto all’infinito la magica quercia immortale di Piana delle Fate, sopravvissuta all’incendio, che anni fa distrusse in parte anche la sua abitazione.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Lectio Magistralis
Carissimi, Seduto comodamente in poltrona davanti al mio albero di Natale, luccicante oltre modo, ma molto personalizzato tanto da non sembrare asettico con quei fiocchetti
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...