21 ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 01.23
Palermo La lettera di Ferrante sottoscritta da più di 50 circoli

Assemblea nazionale dei circoli del Pd, Ferrante “Renzi ascolti l’appello di cinquanta circoli siciliani”

17 giugno 2017

Sono oltre cinquanta i circoli Pd che, in seguito alla lettera inviata da Antonio Ferrante, componente dell’Assemblea Nazionale del PD, chiedono al Segretario Nazionale del Pd, Matteo Renzi, di non tenere a Milano l’Assemblea Nazionale prevista per il prossimo 30 Giugno. L’iniziativa, partita da alcuni circoli palermitani che ne hanno poi coinvolto numerosi altri, tende a sensibilizzare la segreteria nazionale sulle difficoltà, per chi vive in Sicilia, di raggiungere Milano ma anche per rivendicare un ruolo centrale per la Sicilia in vista delle prossime scandenze elettorali.
“L’iniziativa è nata dai circoli oltre ogni area e corrente- ha affermato Ferrante- ho inviato nuovamente la mia lettera al segretario nazionale perchè credo che la Sicilia non possa essere ancora penalizzata da ragioni logistiche, visto l’alto costo della trasferta, che diventano politiche se si pensa che in un momento così importante servirebbe la vicinanza del partito nazionale e non certamente l’informazione che l’assemblea nazionale dei circoli, che per noi rappresentano il cuore del nostro partito, si tiene quanto più possibile lontano dalla Sicilia”.
“Confido in un intervento di Renzi- ha concluso Ferrante- che possa rassicurare quanti, per ragioni economiche, vorrebbero essere parte di un momento di condivisione importante e invece rischiano di restarne fuori e porterò la questione nella prossima direzione regionale del 19 perchè tutto il Pd siciliano ne venga investito”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Non mi appassiono
Perché non mi appassiono più alle vicende elettorali? Alla politica? In realtà non ho mai trovato grande trasporto per la materia... in passato mi sono cimentato con successo nelle competizioni, ma anche lì non ho nascosto un certo disagio...
LiberiNobili di Laura Valenti
La medicina è un’arte, non una garanzia
In media, si preferisce andare dal medico per qualunque questione di salute, dall’influenza alla schizofrenia, dalla sclerosi multipla alla sindrome di Tourette. Tuttavia non è una garanzia di cura né è detto che sia la migliore strategia.
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Vecchie e nuove povertà
Un fenomeno che contribuisce notevolmente alla disgregazione sociale e a insinuare un clima di insicurezza, di sfiducia e di rassegnazione.