17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.56
Messina

la proposta avanzata in IV Commissione

Ati Messina, Russo spinge per i sub-ambiti: “Presto un emendamento all’Ars”

26 Aprile 2019

Per ottimizzare la gestione delle risorse idriche nella provincia di Messina ho proposto che vengano istituiti e resi operativi dei sub-ambiti, in modo da gestire tutti i vari territori nel modo migliore”. Lo afferma il sindaco di Castelmola, Orlando Russo, nella qualità di presidente ad interim dell’Ati Messina. Russo spinge per una soluzione risolutiva, sull’onda di quanto ha evidenziato nei giorni scorsi in audizione davanti alla IV Commissione dell’Assemblea regionale siciliana per fare il punto sulla situazione dell’Assemblea territoriale idrica e la relativa gestione del servizio in ambito provinciale.

“La provincia di Messina comprende 108 Comuni e alcuni di questi confinano con le province di Enna, Catania e Palermo, e ci sono anche le isole, nel contesto quindi di un vasto territorio che è molto complesso da gestire e che ha nelle sue varie zone differenti situazioni e diverse peculiarità – ha spiegato Russo -. Non c’è omogeneità e il problema va affrontato. Per questo nella mia recente audizione a Palermo ho proposto che vengano previsti dei sub ambiti nella provincia di Messina, in modo da gestire il territorio zona per zona”.

“La Quarta Commissione ha preso atto di questa mia proposta e adesso proporrà un emendamento per far diventare questa soluzione una vera e propria normativa“, aggiunge Russo, che in questo contesto da vicepresidente ha assunto la prima carica dell’ente, che sinora era stata occupata dal sindaco del Comune di Mistretta. Russo ha inteso insomma prospettare una soluzione che possa dare una svolta in un settore strategico nel quale bisogna evitare disagi e disservizi nei vari territori del Messinese.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.