18 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 16.10
AutoreRenzo Botindari
non diamo l'idea di essere stupidi perché non lo siamo
di Renzo Botindari

“Sono solo parole”

Carissimi, ma vi rendete conto che andremo a votare senza aver alcuna cognizione su programmi elettorali ma solamente dopo aver ascoltato le solite risse in tv? Perché dovremmo credere alle promesse? Sono solo parole.
nel nome del denaro si è fatto e si continuerà a fare tutto
di Renzo Botindari

La Memoria e la Coscienza

Sentiamo spesso “per non dimenticare”, organizziamo le giornate della memoria e poi scoprire sempre più spesso che chi organizza è chi non ha dimenticato, perché non può dimenticare.
I nostri "gradi di libertà"
di Renzo Botindari

Per Amore del Lardo

Carissimi, che settimana ci siamo lasciati alle spalle? Sopravvissuti alle fastidiose influenze stagionali, ci teniamo informati attraverso i giornali on
verso le politiche 2018
di Renzo Botindari

Il Mercatino delle Idee Usate

Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
di Renzo Botindari

Curriculum Vitae

Carissimi, ma a che serve un curriculum oggi? Siamo in un’epoca dove vige la meritocrazia? Oggi non interessa a nessuno e il curriculum non è altro che l’album delle fotografie di ciò che siamo stati...
di Renzo Botindari

Scusi è suo il Cane?

Ogni mattina nel mio “percorso di guerra” che mi porta al lavoro, penso a quel padre di famiglia di Bagdad al quale ogni notte gli Americani “portavano la democrazia” il quale affermava: “Ma scusate, vi avevo chiesto qualcosa?”
Altro che fighetti viziatacci e piagnoni
di Renzo Botindari

Non mi Posso Dispiacere

Dove sono i Mascalaito, i Festa, i Beatrice, i tignusi Udovicich e Lodetti, i Polentes, i Panzanato, i Del Neri, ragazzi che sembravano patri di famigghia?
Dopo le Regionali
di Renzo Botindari

Musumeci, accura ai cannoli

La gente si sta stancando di vedere una “partita” che non si gioca mai. Che senso ha vantarsi di stare in campo, se non si tocca mai il pallone? Presidente Musumeci, “questo è l’ultimo treno, è arrivato il momento in cui all'ARS si scenda in campo per giocare seriamente! Auguri.”
Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Fallo Girare

“Fallo girare”. Ma che cosa? Io già vivo con difficoltà il fatto di portarmi con me una suocera che non ho mai avuto che mi va ricordando le cose da fare, anche quelle che volutamente vorrei dimenticare, che mi raggiunge in ogni istante con telefonate alle quali spesso non sono in condizioni di rispondere
Il blog
di Renzo Botindari

Non mi appassiono

Perché non mi appassiono più alle vicende elettorali? Alla politica? In realtà non ho mai trovato grande trasporto per la materia... in passato mi sono cimentato con successo nelle competizioni, ma anche lì non ho nascosto un certo disagio...
Ricordi e usanze in dialetto
di Renzo Botindari

Nostalgia delle abbanniate

Dal "cocco bello" al "chi ciavuru" dello sfincionello, fino al rito della raccolta dei rifiuti. Analisi del passaggio delle abbaniate da "Ammunizza" a "Vaiii". Le urla in dialetto locale, si modificano coi tempi...
Il divario evidente tra i ricchi e i poveri
di Renzo Botindari

Ingiusta media

Con una delle trovate più geniali che abbia mai avuto l’essere umano, l’invenzione delle religioni, credere negli dei, in qualcosa di superiore a noi ogni qualvolta non siamo in grado di fronteggiare il quotidiano e speriamo che almeno ci sia qualcosa oltre questa vita che pareggia o ribalta la nostra condizione terrena.
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...