13 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.10

la rubrica della domenica

“Bar Sicilia” con Patrizia Monterosso per scoprire il Palazzo Reale e l’Oratorio di S.Elena e Costantino | VIDEO

8 Settembre 2019

 

Guarda in alto il video della 75ª puntata

Bar Sicilia“, la rubrica de ilSicilia.it con Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, oggi, domenica 8 settembre 2019, per la sua 75ª puntata ha per ospite il direttore della Fondazione Federico II, Patrizia Monterosso, e vi porta alla scoperta del Palazzo Reale, divenuto una delle mete turistiche più frequentate di Palermo, grazie all’azione della Fondazione, che ha restituito questo gioiello alla sua dimensione storica, artistica e culturale e alla piena fruibilità.

Insieme a Patrizia Monterosso e allo storico dell’arte della Fondazione, Giovan Battista Scaduto, visitiamo il Palazzo – con i suoi nuovi itinerari e il suo splendido giardino – e l’Oratorio di Sant’Elena e Costantino, altro gioiello dell’arte nel cuore del centro storico di Palermo, proprio davanti a Villa Bonanno, recentemente riaperto al pubblico e nel quale la Fondazione Federico II ha da qualche tempo trasferito la propria sede.

“L’azione che stiamo intraprendendo – sottolinea Patrizia Monterosso – costituisce il rivivere il significato di una Sicilia che investiva in una cultura che doveva durare per sempre. Ogni sito, ogni opera, avevano un significato incardinato in un momento storico, ma che dovesse essere testimonianza per il presente e per il futuro. Prendersi cura di questo per noi è una responsabilità obbligatoria. La fortuna di lavorare in un luogo da far rivivere è una grande scommessa”.

“Chi ha in custodia questi beni – prosegue – come nel caso di Palazzo Reale e dell’oratorio di Sant’Elena e Costantino, ha un obbligo nei confronti del cittadino: fare riacquistare il desiderio di conoscenza attraverso la trasmissione dei significati, ancor prima della visita. Questo è fondamentale. Inoltre, si è ricostituito un legame con la città per un sito che è nel cuore di Palermo, sul Cassaro”.  

Guarda in alto la 75ª puntata di “Bar Sicilia”

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
LiberiNobili
di Laura Valenti

Donne che amano troppo

Le vie della dipendenza relazionale sono da rintracciare nell’infanzia perché si è stati emotivamente deprivati di tutte quelle conferme necessarie a una buona e sana crescita del sé e per via dei condizionamenti socioculturali e religiosi che portano a essere maledettamente insicuri e dipendenti nella relazione con il proprio partner.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.