18 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.32
Messina

Da un approfondito controllo operato dagli Agenti

Barcellona Pozzo di Gotto, sequestrati oltre duemila Kg di alimenti pericolosi per la salute pubblica e denunciate due persone

27 Giugno 2017
Gli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di Gotto,  nell’ambito di specifici servizi mirati al controllo di mezzi adibiti al trasporto di alimenti,  al fine di verificarne  l’esatta conservazione,  hanno sequestrato , nel pomeriggio di ieri, oltre 2 duemila Kg di alimenti  non idonei al consumo umano , denunciando coloro che li stavano per immettere in commercio. In particolare nel pomeriggio di ieri, in  Barcellona P.G., nel corso dei servizi predisposti nei pressi della Stazione Ferroviaria  con l’ausilio del Centro Mobile di revisione del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, centro prova autoveicoli di Catania,  gli Agenti della Polstrada procedevano al controllo di un camion-frigo che trasportava alimenti con sistema di temperatura controllata.
 
 Da un approfondito controllo operato dagli Agenti al momento del fermo del mezzo,  si è accertato  che gli alimenti  trasportati erano conservati ad una temperatura superiore più del triplo (+ 20° gradi) rispetto a quella prevista  per la tipologia  di merce (+4°) quindi con modalità che  ne causavano l’alterazione dei prodotti alimentari . Veniva altresì richiesto l’ausilio anche di personale del servizio veterinario dell’ASP 5 di Barcellona P.G.  il quale,  a seguito di ulteriore controllo con idonee attrezzature,  confermava lo stato di alterazione degli alimenti, attestando che erano conservati  in modo non  idoneo al punto di averne alterato le caratteristiche e per tale motivo, se messi  in commercio, avrebbe potuto nuocere alla salute dei consumatori.
 
A seguito di ciò, la merce trasportata è stata sequestrata, inoltre, a causa di ulteriori violazioni accertate,  veniva ritirata la carta di circolazione del mezzo ed elevate sanzioni per oltre 2.000,00 euro.  Quanto all’ingente  merce sequestrata, si tratta di prodotti alimentari di origine animale  (mozzarelle, burro, formaggio fresco, pasta filata,  latticini e formaggi vari) per un peso superiore a 2.000 Kg. Tutti gli alimenti erano destinati ad attività commerciali e di ristorazione di  Barcellona P.G. e  Milazzo, nonché ad una struttura Carceraria.  A conclusione dell’attività  la Polstrada ha deferito all’Autorità Giudiziaria sia il conducente, impiegato della società di distribuzione,  per aver detenuto e trasportato , per immetterli in  commercio, alimenti pericolosi per la salute pubblica, sia il titolare della società di distribuzione.
Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.