14 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.32

La serie A1 sempre più vicina

Basket, Triche trascina l’Orlandina: è finale play-off!

31 Maggio 2019

L’Orlandina vince gara tre contro Bergamo con il punteggio di 87 – 104, volando così  in finale promozione dove affronterà la vincente dell’altra semifinale fra Treviso e Treviglio. Capo d’Orlando giunge così alla nona vittoria consecutiva in questi play-off, restando così l’unica squadra a non aver mai perso all’interno del tabellone promozione. La partita si decide nel terzo quarto, così come avvenuto in gara due,  con gli uomini di coach Sodini che hanno messo alle corde gli orobici, già al limite dal punto di vista fisico.

Sorpresa nel quintetto iniziale di Bergamo, che schiera a sorpresa Brandon Taylor, mentre Capo d’Orlando parte con Triche, Parks, Bellan, Mobio e Trapani.

Il primo quarto viaggia ad alte percentuali di punti, con ribaltamenti di punteggio da una parte e dell’altra. Nel primo quarto tiene banco il botta e risposta tra Sergio e Trapani, con una leggera supremazia di Bergamo. Gli orobici riescono a raggiungere un +5 di massimo vantaggio, grazie ai sei punti di Zugno e alla tripla di Roderick. Triche e Mobio riporta sotto la Benfapp con due triple pesantissime, mentre Bergamo realizza il 2/2 a cronometro fermo che vale il +1 di Bergamo nel primo quarto.

Il secondo quarto si rivela più avaro dal punto di vista realizzativo, anche per l’innalzamento del livello difensivo delle due squadre. L’Orlandina dà una prima accelerata al match con Triche, Mobio e Parks  che mettono a segno un parziale di 7-0, anche se Bergamo si tiene ancora sul -1 grazie alla spinta di Casella, Roderick e Sergio. Joe Trapani e Brandon Triche sono incontenibili e tengono la Benfapp a debita distanza dai padroni di casa che, sotto la spinta di Zugno e Roderick, riducono le distanze di due punti, chiudendo il secondo quarto sul 49-54.

Il terzo quarto spacca la partita in maniera definitiva. Roderick commette il terzo fallo personale, condizionando così la sua prestazione e quella della squadra. Privata del suo play, Bergamo sbanda sui colpi ai fianchi di Jordan Parks e Brandon Triche, che portano l’Orlandina sul +12.

Benvenuti prima e Zugno poi provano a diminuire le distanze ma Capo d’Orlando si dimostra una macchina da guerra, realizzando un parziale pazzesco da 17-35. Triche continua a fare il bello e il cattivo tempo, insieme a Bruttini, Trapani e Parks. La partita per Bergamo è compromessa, con un terzo quarto che si chiude sul 66-89, con un +23 per l’Orlandina.

Nell’ultimo quarto gli orobici rosicchiano qualcosa ma non abbastanza per raggiungere l’Orlandina, la quale chiude game, gioco e partita portandosi così in finale promozione.

Grande prestazione di squadra da parte degli uomini di coach Marco Sodini, i quali hanno approfittato della loro grande condizione per spaccare la partita nel terzo quarto. Elogiare Triche sembra quasi un esercizio stilistico ma di fronte a tali prestazioni non si può far altro che applaudire questo ragazzo. Grande partita anche di Parks e Trapani,  i quali hanno indirizzato la partita dal lato di Capo d’Orlando, facendo impazzire la difesa avversaria.

Adesso si attende l’11 Giugno, giorno in cui inizierà gara uno promozione. Si attende la vincente fra Treviso e Treviglio, con la prima avanti in questo momento 2-0 nella serie.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.