Pubblicità Contatti
sabato - 25 febbraio 2017
 
#

rascatura

‘A Rascatura, il capolavoro del genio di Palermo

Caro Ugo oggi siamo di FRIGGITORIA: la cucina del Genio di Palermo. Ma prima la storia: quella fredda mattina del 28 febbraio 1909 col Postale di Napoli insieme a Simone Valenti, viaggiavano anche due cugini Samuele e Pino Valenti, loro però si chiamavano davvero così. Simone, un uomo tarchiato sulla cinquantina, tornava in Italia sotto

0 condivisioni

Kärntner è un’arteria di attraversamento molto elegante che con molta fantasia potrebbe somigliare a una via Maqueda

Kärntner Straße

La Sicilia è un’isola……pedonale

Ipotizziamo di trasferire il “Ring” viennese a Palermo, dopo poche ore le macchine e gli immancabili TIR  ridurrebbero questo fantastico viale in un vicolo.

0 condivisioni

A Livorno la scissione fu fatta in nome di Lenin, quella del PD di Pagnoncelli

renzi-bersani

Scissione PD: tutta colpa dell’IPSOS!

È sicuro che se vi fosse un sistema elettorale a vocazione maggioritaria, la battaglia per la difesa degli svantaggiati si sarebbe condotta dentro il Pd.

0 condivisioni
angius-copia

La qualità per rigirare la Sicilia

Cura della qualità e capacità di fare sistema sono in grado di favorire una ripartenza strutturale, non drogata e stabile per un Isola che deve ancora decidere su quale progetto debba basare la propria economia dei prossimi trenta anni.

0 condivisioni

So bene che ‘u ficatu è il fegato di bovino, altrimenti lo chiamerei “ficatu c’a riti” se si trattasse di fegato di maiale

adfad

Falsi d’autore 3 – ‘U ficatu ri sette cannoli

Preparo una vellutata nella quale servo le mazzancolle di Sciacca o i gamberoni di Mazara del mio amico Piero Bianco, preparo il carpaccio.

0 condivisioni

In molti altri casi in cui ad essere coinvolti non erano i professionisti della "Palermo bene" o persone con incarichi di un certo livello, il nome veniva e viene costantemente spiattellato in prima pagina.

cocaina

Ci pensa compare Bubù

Palermo Bene e cocaina. Un binomio che non è nuovo nel capoluogo siciliano. I volti dei personaggi rimangono quasi sempre coperti da un ombra e da omertà. Una omertà che non è sempre coerente con le circostanze, in modo da ostacolare la ricerca e la punizione del colpevole. Mi spiego meglio. Anzi, vi porto proprio un esempio.

0 condivisioni

Operando in questa maniera quando potremo avere una reale crescita di questo contesto sociale e di conseguenza economico?

80503-thumb-full-fratelli_montgolfier

Non Essere

La scomparsa graduale degli “io sono”, relegati dall’organizzazione dietro le linee a vantaggio degli effimeri che “si sentono qualcosa”.

0 condivisioni

Gli allagamenti un problema che attanaglia da sempre il capoluogo siciliano ma che non ha mai spazio durante i comizi dei politici in corsa a sindaco

Palermo capitale di tutto, anche degli allagamenti mai risolti. Il silenzio di Arcuri e Orlando

Mentre è arrivata la neve qui a Londra, immaginavo quanti morti e quali disagi potrebbero portare nella mia borgata un clima come quello che da sempre ha riempito le pagine di Conan Doyle e dei suoi libri, quasi tutti ambientati nella grigia capitale del Regno Unito.

0 condivisioni

Non è cambiando assetto societario che si risolvono le criticità. È necessario invece mutare paradigma

messinambiente

La paura del privato “genera mostri”

Messinaservizi Bene Comune dovrebbe nascere dalle ceneri di Messinambiente, prossima al fallimento giudiziario. Di fatto un clone della precedente.

0 condivisioni

I bucatini con le sarde a mare custodiscono due profumi straordinari quello della spuma bianca delle onde e quello del finocchietto selvatico

pasta-con-le-sarde-a-mare

Falso d’autore ignoto 2: bucatini con le sarde a mare

A Palermo in particolare esiste una “Cucina di emulazione” che nasce dall’esigenza di creare piatti sempre diversi con ingredienti spesso uguali.

0 condivisioni

E che dire dei presidi manager odierni, alla mia epoca la parola preside era un tabù

zaini-scuola-bambini-600

Dalla campanella al badge

Prima la scuola, oggi sul lavoro, avendo conosciuto il badge, l’unica ansia per chi ci controlla è il rispetto della “strisciata” di ingesso e d’uscita.

0 condivisioni
gentiloni-renzi-535x300

Perché Accorinti deve andare a casa e Gentiloni no

L’interruzione anticipata di una esperienza di governo locale o nazionale può essere utile o dannosa, dipende.

0 condivisioni
caciocavallo_di_bufala_4

Falsi d’Autore Ignoti

Passeggiando per una strada del centro palermitano in compagnia di un mio amico scrittore e critico d’arte, mi trovo davanti un’insegna rossa, illuminata, sulla quale campeggia orgogliosa, quasi arrogante una scritta : FALSI D’AUTORE.

0 condivisioni

La stravagante rassegna stampa dal barbiere

via Ruggiero Settimo

Ruggero Settimo di che dinastia era?

L’argomento del giorno è stato come sempre lanciato dai titoli dalla pagina del quotidiano locale, lette ad alta voce, dall’attempato Rag. Lo Stimolo.

0 condivisioni

Cosa spinge un politico del 1947 a continuare l'ennesima corsa per sindaco di Palermo?

schermata-2017-01-29-alle-10-56-11

Ma perchè Orlando continua a voler fare il sindaco?

Oggi è partita ufficialmente la campagna del sindaco Orlando. Da una Londra piovosa, abbiamo seguito la diretta su Facebook. “Il sindaco lo sa fare?”.

0 condivisioni
teej-festival

Tra i fornelli di Katmandù nella colorata festa delle donne nepalesi

Dal sono le lenticchie, Bhat è il riso e Tarkari è il sistema di cottura ottenuto con pochissimo condimento, cuocendo le verdure nel loro stesso umore.

0 condivisioni

Il leader dei socialisti Carlo Vizzini, ha già stretto un accordo politico con il professore Orlando per le prossime elezioni

ferrandelli-vs-orlando

Comandare è meglio di…

Mentre la campagna per Ferrandelli è in grave crisi quella parte di politica che ha contestato Orlando in questi anni, magicamente lo sostiene per le prossime elezioni.

0 condivisioni

La tentazione sarebbe quella di consultare le tabelle di “Il Sole 24 Ore" ma si troverebbero implicazioni economiche e finanziarie che rendono più complessa la valutazione

palermo-stazione

Cosa mi manca per essere felice in questa città

Abbiamo la sede di uno dei parlamenti più antichi al mondo, dove per entrare a visitare la sua assemblea si è costretti a indossare la cravatta.

0 condivisioni

Cerchiamo di comprendere quali sono le regole del gioco ed il conseguente possibile scenario

craxi_andreotti_555

È tornato il pentapartito, anzi peggio!

Una volta ancora è la Corte Costituzionale, e non la politica, a stabilire le regole con le quali i cittadini possono scegliere i propri rappresentanti in Parlamento.

0 condivisioni

Sin dai tempi di Epicuro, meglio la qualità della quantità

patata-viola

Cibi smart, l’elisir di lunga vita

Ho conosciuto le patate viola per caso, grazie ad un’amica peruviana che me le cucinò a Parigi. Allora, più di vent’anni fa, queste patate erano sconosciute in Europa.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l