18 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 16.10

Lo afferma il vicepresidente del Senato

Calderoli (Lega), “Con il governo di centrodestra castrazione per gli stupratori”

13 febbraio 2018

“Un’altra violenza ripugnante, un giovane senegalese a Roma ha stuprato una donna di 75 anni. E nelle stesse ore in Sicilia un nigeriano si è masturbato in pubblico davanti a dei bambini, rischiando peraltro il linciaggio. Siamo oltre ogni limite”. Lo afferma Roberto Calderoli, vice presidente del Senato.

Per questo una delle priorità della maggioranza di centrodestra che tra qualche mese governerà il Paese – afferma – sarà approvare la proposta di legge che ho depositato in Senato per introdurre nel nostro codice penale non solo la castrazione chimica per gli stupratori recidivi, ma anche la misura irreversibile della castrazione chirurgica per i casi specifici connotati da brutalità e ferocia“, aggiunge.

Ancora qualche mese e finalmente questa proposta sarà legge e il senegalese che violenta a Roma o il nigeriano che si masturba davanti ai bambini troveranno ad attenderli pillole che li inibiranno sessualmente per un bel po’ di tempo. E se non bastassero le pillole allora passeremo al bisturi“, conclude.

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...