17 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.33

Ok al nuovo Prezzario regionale dei Lavori pubblici. Soddisfatta l'Ance

Canapa nella bioedilizia e nanotecnologie, la Sicilia apre ai nuovi appalti

21 Gennaio 2019

Dal microtunneling (posa di condotte senza scavo) ai dispositivi di sicurezza antincendio, dai tetti verdi ecologici per la bioedilizia all’adeguamento di tutte le voci ai requisiti imposti dalle più recenti normative.

“L’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, con la medesima puntualità con cui varò l’edizione del 2018 – scrive l’Ance Sicilia, l’associazione dei costruttori edili siciliani – ad un anno esatto ha pubblicato il nuovo Prezzario regionale dei Lavori pubblici valido per il 2019 che, oltre a confermare e sviluppare le innovazioni introdotte lo scorso anno – come gli scavi con tecniche senza trincee (no-dig) – riconosce e accoglie le nuove frontiere dell’edilizia in materia di ridotto impatto ambientale e di tutela del territorio (come le coperture isolanti in canapa e le nanotecnologie) e presta particolare attenzione all’incolumità dei fruitori finali delle opere”.

Marco Falcone
Marco Falcone

Condividendo analisi e segnalazioni frutto dell’intenso lavoro di aggiornamento condotto dalla speciale commissione, l’assessore Falcone ha definito “un Prezzario che costituirà un valido aiuto per i professionisti che, nel progettare infrastrutture ed edifici, dovranno tenere conto delle mutate normative e tecnologie e delle più sofisticate esigenze di mercato”.

In tal senso, il nuovo Prezzario meglio indirizza, inoltre, le stazioni appaltanti in ordine alla valutazione dei progetti e alla verifica della loro esecuzione e costituisce per gli imprenditori un riferimento di trasparenza per la libera concorrenza, a scapito della discrezionalità o, peggio, delle frodi.

Santo Cutrone, pres. Ance Sicilia
Santo Cutrone, pres. Ance Sicilia

“Va dato atto all’assessore Falcone e alla commissione – dice Santo Cutrone, presidente di Ance Sicilia – di avere svolto un lavoro pregevole che rappresenta una svolta nella storia delle costruzioni in Sicilia. Davvero ci sono le basi e gli strumenti idonei e coerenti a supporto, senza tema di dubbi, delle nuove norme sulle modalità di gara e sui metodi di aggiudicazione dei lavori in Sicilia, contenute nel Collegato generale alla Legge di stabilità regionale presentato dal governo all’Ars”.

 

LEGGI ANCHE:

Infrastrutture, Ance Sicilia: “Ben 5 miliardi bloccati nei cassetti. Segnalateci le incompiute”

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.