13 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.21
Palermo

parole al vetriolo

Cancelleri: “Salvini premier? Non saprebbe fare un c…” | VIDEO

8 Agosto 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Ho un grande sogno: vorrei vedere Salvini premier, per vedere che c***o sa fare. Secondo me non sa fare assolutamente nulla. Si riempie il petto e poi non sa fare niente“. Parole durissime del leader del Movimento 5 Stelle in Sicilia Giancarlo Cancelleri contro il vicepremier Matteo Salvini.

Il deputato Ars ha pronunciato le parole a Palermo, in partenza per un tour in giro per la Sicilia in treno per “denunciare le penose condizioni del trasporto ferroviario nell’Isola e ricordare come le risorse per le infrastrutture continuano a essere spese per il Nord”.

“Più della metà dei provvedimenti con la ‘ciccia’ e con i soldi fatti da questo governo sono del Movimento 5  Stelle“, ha ricordato Cancelleri.

“Mentre oggi – ricordano Cancelleri e Nuccio Di Paola – si decide di spendere 20 miliardi per la TAV, che è un’opera già superata, con un progetto vecchio di 30 anni e che si completerà forse nei prossimi 15, la Sicilia resta al palo, tra ferrovie costruite dai Borboni, treni a gasolio, binarietti a scartamento ridotto (più stretti e lenti), tratte mancanti e viaggiatori costretti a gravi disagi. Noi, attraverso il nostro ministro delle Infrastrutture, saremmo prontissimi, se si archiviasse l’inutile Tav, a far muovere in maniera moderna e veloce i siciliani e i turisti in Sicilia, anziché le mozzarelle e le banane tra Torino e Lione a 200 km/h”.

 

(Video: Agenzia Dire)
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.