17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.27

dopo la rivolta a "Poggioreale"

Carceri, Apprendi: “Situazione fuori controllo, lo Stato non dà risposte”

17 Giugno 2019

“L’ultima rivolta, in ordine di tempo, nel carcere di Poggioreale è  l’ennesimo campanello d’allarme che ci giunge per la situazione carceraria in Italia”, a parlare è Pino Apprendi, presidente di Antigone Sicilia.

“I problemi sono tanti ed a nessuno di questi arriva risposta dallo Stato. Sanità, salute mentale, sovraffollamento,  mancanza di programmazione per il reinserimento nella società pene alternative al carcere, organici sottodimensionati della Polizia Penitenziaria”.

“Un capitolo a parte riguarda le figure  di funzionario giuridico pedagogico, psicologo, assistente sociale, figure ormai   ridotte a numeri da prefisso telefonico, in proporzione alla popolazione carceraria”.

“Nei prossimi giorni – conclude Apprendi – inizieremo un tour estivo  nelle carceri siciliane, con i componenti dell’Osservatorio Nazionale sulle carceri”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.