16 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.29

Nuovi risvolti nell'indagine

Caso Biondo, la madre: “C’è una clamorosa scoperta, se confermata è la prova del delitto”

25 Marzo 2019

“Abbiamo scoperto un fatto gravissimo e se verrà confermato sarà la prova provata dell’omicidio, nero su bianco”. Lo ha reso noto Santina Biondo, la madre di Mario Biondo, il cameraman palermitano trovato senza vita nel suo appartamento a Madrid il 30 maggio 2013 in circostanze mai chiarite. Sarebbe emerso un nuovo elemento, segnalato dalla famiglia di Mario, in grado di segnare la svolta definitiva nel giallo.

“Siamo in attesa di avere le risposte ad una denuncia che abbiamo presentato ai Carabinieri – ha dichiarato la signora Santina –. Tale fatto, che abbiamo denunciato a fine gennaio, ha fermato il lavoro dei medici legali i quali continueranno il loro lavoro a termine delle indagini che stanno effettuando i Militari dell’Arma”.

“Per adesso non possiamo svelare nulla, gli inquirenti stanno facendo le opportune verifiche”, ha evidenziato la mamma di Mario.

Alle porte c’è l’esito della terza autopsia, eseguita lo scorso novembre e le risultanze di questa seconda esumazione, con accertamenti effettuati presso l’Istituto Anatomico del Policlinico di Palermo, potrebbero insomma dare la spallata decisiva alla pista del suicidio, alla quale la famiglia di Mario non ha mai creduto e che alimenta tanti dubbi anche nel contesto delle indagini dei magistrati italiani che stanno cercando di fare luce definitivamente sul caso. La Procura di Palermo sta ricostruendo con attenzione meticolosa tutti i passaggi della vicenda. 

L’esito di questa ulteriore autopsia era atteso già in questo mese di marzo ma è destinato, dunque, a slittare perchè sarebbero emersi nuovi elementi che portano nella direzione di un omicidio con successiva messa in scena e depistaggio.

Mario Biondo aveva sposato il 22 giugno 2012 a Taormina la showgirl spagnola Raquel Sanchez Silva ma quel matrimonio da favola aveva ben presto lasciato spazio ad un clima di tensione e continue liti nel rapporto di coppia. A quanto risulta, Mario stava indagando sul passato della donna. Il giovane cameraman palermitano cercava un video porno?

Tra i tanti misteri spicca il doppio solco presente sul collo di Mario, la scena del presunto suicidio con il corpo che anziché appeso è appoggiato ad una libreria dalla quale nulla si è mosso e niente è caduto a terra nonostante il peso del corpo della vittima. E c’è poi il tentativo di qualcuno che dopo la morte di Mario Biondo ha effettuato una misteriosa richiesta di cambio della password dell’account Apple del suo Macbook.

Chi si nascondeva dietro quell’operazione informatica e cosa cercava nel computer di Biondo? Inoltre un perito della Procura di Palermo ha scoperto che dall’hard disk del pc di Biondo sono stati cancellati 996 gigabyte. Secondo Raquel in quell’hard disk “c’erano soltanto delle foto“.

Resta il fatto che qualcuno ha tentato di accedere al pc di Mario la mattina del 30 maggio 2013: di chi si trattava e cosa cercava?

Le audizioni internazionali effettuate dai magistrati della Procura di Palermo hanno messo in evidenza altre discrasie, a partire dall’orario del ritrovamento del corpo di Mario Biondo.

La vedova Raquel Sanchez Silva ha sostenuto nelle sue dichiarazioni ai pm di aver ricevuto la notizia verso le quattro di pomeriggio e anche la cameriera ha confermato la stessa versione della showgirl (salvo poi anticipare e dire di essere stata chiamata alle ore 14.45): ma sul profilo Twitter di Raquel i messaggi di cordoglio arrivano già prima delle tredici.

Le condoglianze sono, quindi, arrivate online prima che venisse scoperto il corpo di Mario: com’è possibile? E anche i commercianti della zona smentiscono la versione di Raquel sostenendo che già all’ora di pranzo la notizia della morte di Mario si era diffusa nel quartiere.

Se Raquel insiste, dunque, che tutto sia successo verso le 16 come si spiega che già dalle 12.49 le erano già arrivati messaggi di cordoglio  su Twitter? “E’ impossibile, è un problema di Twitter”, ha replicato Raquel, suscitando il forte disappunto dei magistrati italiani che hanno replicato: “Ci sono decine di questi tweet, certamente non siamo stati noi a scriverli”.

Ora, dopo 6 anni, si va verso l’atto finale di questa vicenda. La Procura generale di Palermo sta mettendo insieme tutti i tasselli di un’indagine che era stata chiusa e archiviata troppo in fretta come un suicidio dalle autorità spagnole. La famiglia di Mario Biondo, dai genitori Pippo e Santina alla sorella e al fratello del ragazzo, sta lottando per sgretolare, pezzo dopo pezzo, il muro inquietante dei misteri che dal 2013 ad oggi hanno avvolto questa vicenda. Nella cortina, sin qui inespugnabile, di silenzi, omissioni e contraddizioni si è aperto uno squarcio di verità che potrebbe davvero portare a una svolta clamorosa.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Effetto e Conseguenza

La gente si lascia trascinare nelle polemiche guardando l’effetto che si ha davanti agli occhi e non le cause che lo hanno prodotto, ossia le conseguenze che ci hanno portato a ciò. Penso al caso del campo nomadi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.