16 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 12.33

Cateno De Luca non potrà più postare video e frasi su Facebook. Lo ha deciso il gip

13 novembre 2017

Cateno De Luca fino a quando resterà agli arresti domiciliari non potrà più postare video su Facebook o pubblicare post in cui proclamare la propria innocenza.

Lo ha stabilito, il gip di Messina che ha accolto l’istanza della procura, aggravando la misura cautelare degli arresti domiciliari disposta nei confronti del deputato regionale, vietandogli di comunicare con l’esterno.

La decisione segue la pubblicazione dei posti su Facebook da parte del parlamentare dopo l’arresto.

De Luca è accusato di associazione a delinquere finalizzata all’evasione fiscale. Sabato, i suoi legali, dopo l’interrogatorio di garanzia hanno chiesto al gip, che non si è ancora pronunciato la revoca dei domiciliari

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...