20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.05
Palermo

la denuncia della consigliera comunale

Centro diurno anziani di Borgo Nuovo, Sabrina Figuccia: “Quanti misteri dietro”

30 Maggio 2019

Sembra quasi essere diventato un segreto di Stato il Centro diurno anziani di Borgo Nuovo, con vari uffici comunali che sembrano ostinarsi  a non dare chiarimenti nonostante ripetuti solleciti“, a dirlo è Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, che prosegue: “Ormai da mesi tutti i settori dell’Amministrazione conoscono la spiacevole vicenda del centro di piazza S. Cristina, di proprietà comunale ma che di fatto viene gestito da privati, pur senza alcun affidamento formale”.

Sabrina FigucciaInoltre, sembrerebbe pure che le utenze (luce, acqua, ecc.) sarebbero pagate dal Comune, che così si accolla costi senza alcun motivo” aggiunge la Figuccia.

Durante una serie di audizioni presso la Settima Commissione consiliare, il dirigente del Settore Patrimonio del Comune, Domenico Verona, avrebbe affermato che “Al di là di come si sia proceduto in passato all’assegnazione, risalente al 1989, la stessa va comunque rivista nella sua legittimità. Inoltre credo che ci siano gli estremi per procedere ad un provvedimento si revoca immediata della predetta assegnazione“.

“Una posizione così chiara che però, finora, non ha prodotto alcun effetto, nonostante anche ripetute sollecitazioni al comandante della polizia municipale Gabriele Marchese da parte degli uffici competenti” prosegue.

Insomma, perché il Comune non può, o non vuole intervenire? Chi, o cosa, vuole proteggere? Forse, verrebbero fuori i troppi errori commessi finora, difficilmente da ammettere in pubblico? I cittadini di Borgo Nuovo, e i palermitani tutti, hanno però il sacrosanto diritto di conoscere la verità. Porterò tutte le carte in mio possesso alla Procura della Repubblica affinchè faccia piena luce su tutta la vicenda” conclude Sabrina Figuccia.

LEGGI ANCHE:

Scoppia il caso del Centro diurno anziani di Borgo Nuovo a Palermo. Figuccia: “Vicenda grottesca”

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.