13 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.38
Palermo

A piazza sant'oliva

Cestini non svuotati, marciapiedi danneggiati, rifiuti nella villetta: ecco come si presenta il salotto di Palermo | Foto

13 Agosto 2019
'
'
'
'
'
'
'

 

Guarda in alto le foto

Cestini pieni non svuotati da tempo, marciapiedi sporchi e pericolosamente danneggiati, immondizia ovunque per terra nella villetta, nel giardino, nei marciapiedi, materasso compreso e turisti che guardano sconcertati il salotto di Palermo.

Degrado e sporcizia a piazza Sant’Oliva a Palermo, nel cuore del centro storico, a due passi dal Politeama e da via Ruggero Settimo, strada di transito per i tanti turisti che si aspettano di visitare una città d’arte, e non che i rifiuti deturpino le tante bellezze di una città abbandonata a sé stessa, anche per chi ci abita è impossibile abituarsi ed accettare tanto degrado e noncuranza.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.