13 dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 19.52
Palermo Troupe cinematografiche in centro

Ciak si gira a Palermo, la città viene scelta per due serie tv

12 ottobre 2017

 Le troupe di due serie TV e di un lungometraggio cinematografico, oltre ad alcune produzioni per la realizzazione di documentari, spot e shooting pubblicitari, sono presenti in questi giorni a Palermo.

Si tratta delle serie televisive “Il Cacciatore”, e “La Mafia Uccide solo d’estate”  e del lungometraggio cinematografico “Una storia senza nome” – un thriller incentrato sul furto della Natività del Caravaggio dall’Oratorio di San Lorenzo di Palermo – con la regia del palermitano Roberto Ando’.

Palermo – dichiara il Sindaco Leoluca Orlando – sempre più si lascia alle spalle un passato fatto si’ di stereotipi ma anche di una triste realta’ di presenza criminale. Dalla moda alla fiction, la nostra citta’ appare sempre piu’ vocata ad essere il set ideale per eventi culturali di alto livello, che ne promuovono l’immagine positiva e di riscatto, volano di nuova economia e nuova attrattività. Il Comune in questo gioca un ruolo importante, con la sua ‘Film Commission’, una struttura ad-hoc che fornisce ogni forma di supporto logistico ed organizzativo per quanto di competenza dell’amministrazione pubblica“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Lectio Magistralis
Carissimi, Seduto comodamente in poltrona davanti al mio albero di Natale, luccicante oltre modo, ma molto personalizzato tanto da non sembrare asettico con quei fiocchetti
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...