13 dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 19.52
Trapani caos nella città siciliana

Trapani, Fazio non presenta gli assessori e decade dal ballottaggio

17 giugno 2017

Il candidato a sindaco di Trapani, Girolamo Fazio, decade dal ballottaggio del 25 giugno: non ha presentato entro le 14 di oggi – termine ultimo previsto dalla legge – la lista degli assessori.

Il suo avversario, Pietro Savona, non ha uno sfidante ma per essere eletto avrà bisogno di un’affluenza alle urne che superi il 50% e del 25% di consensi del corpo elettorale. Martedì Fazio aveva invitato gli elettori a non votarlo e poi si era dimesso da deputato regionale; è indagato per corruzione nell’ambito dell’inchiesta che vede sotto indagine anche l’armatore Ettore Morace.

A Trapani gli iscritti nelle liste elettorali sono 60.023 e per essere eletto Savona dovrà ottenere 15.006 preferenze. Sulla sua strada, dunque, c’è un doppio sbarramento: superamento del 50% dell’affluenza e del 25% dei consensi.

Al primo turno il candidato del Pd ottenne 8.714 voti, quando alle urne si recarono 35.377 elettori, il 58,94%. Savona raccolse il 26,27%, contro il 31,79% di Fazio. In caso di mancata elezione del sindaco, il Consiglio comunale resterebbe in carica e cambierebbe soltanto il sistema di attribuzione dei seggi: non più il 60% ai candidati della coalizione vincente e il restante 40% all’altra, ma la suddivisione secondo il sistema proporzionale puro. L’amministrazione, invece, sarebbe guidata da un commissario.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Lectio Magistralis
Carissimi, Seduto comodamente in poltrona davanti al mio albero di Natale, luccicante oltre modo, ma molto personalizzato tanto da non sembrare asettico con quei fiocchetti
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...