22 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 09.52
Palermo

Chiedono l'aumento delle ore lavorative

Comune di Palermo: proclamato lo sciopero dei lavoratori part time e Asu

6 dicembre 2017

PALERMO. Incroceranno le braccia, mercoledì 13 dicembre, i circa 3.000 lavoratori part time e Asu del Comune di Palermo per chiedere l’incremento dell’orario di lavoro e la stabilizzazione dei contratti. La vertenza con l’amministrazione va avanti da tempo. Quasi tutti i gruppi consiliari e il Consiglio comunale lo scorso mese si erano espressi favorevolmente sulle istanze rivendicate ormai da anni, ma ciò nonostante la trattativa non decolla.

Anche l’ultimo incontro tra le parti, che si è tenuto il 30 novembre scorso presso la Prefettura di Palermo ha avuto esito negativo. Secondo quanto riportato dalle organizzazioni sindacali l’Amministrazione comunale avrebbe confermato la disponibilità a procedere con la stabilizzazione, a partire dal mese di gennaio del 2018, mentre ha posto il veto sull’aumento delle ore poiché l’attuale situazione finanziaria non lo consente.

Su quest’ultimo punto i sindacati sono irremovibili poiché considerano l’incremento orario non più rinviabile, anche in considerazione del fatto “che questi lavoratori – scrivono i sindacati – svolgono servizi essenziali per la città”. Pertanto sfileranno in corteo da Piazza Castelnuovo (Politeama) verso Palazzo delle Aquile.

“Per quanto tempo ancora il Sindaco farà aspettare i cittadini ad avere servizi migliori? Per quanto tempo i lavoratori dovranno stare quasi sotto la soglia di povertà?”, chiede Luigi D’Antona della FP CGIL. “Insomma Orlando dimostri che il suo proclama, il Sindaco lo sa fare, non è solo uno slogan, ma concretizzi la sua pubblicità con i fatti”.

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...