20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.58
Palermo

provvedimento del sindaco

Consulenti esterni del Comune di Palermo, Figuccia: “Orlando distribuisce una pioggia di euro per i suoi fedelissimi”

5 Luglio 2019

Che le casse del Comune di Palermo non navighino nell’oro lo sanno anche i sassi, ma il sindaco Orlando ha deciso lo stesso di regalare ben 67 mila euro ai suoi “parrucciani”, alcuni consulenti esterni di cui nessuno sente la necessità”, lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc.

Sabrina FigucciaE’ davvero – prosegue – incredibile la faccia tosta del sindaco, che –  nonostante i conti di Palazzo delle Aquile siano in bilico, nonostante il Comune e le sue aziende partecipate abbiano migliaia di dipendenti, con le più svariate professionalità e competenze – ha deciso di far approvare dal Consiglio Comunale una delibera sui consulenti esterni, un atto che chiaramente non condivido”.

E’ un provvedimento che dimostra pacificamente lo scollamento tra lo stesso Orlando e la città, con Palermo affonda ogni giorno di più (basta ricordare soltanto l’emergenza rifiuti) e che invece secondo il sindaco è una sorta di terra di Bengodi, dove distribuire mance a destra e a manca” conclude Sabrina Figuccia.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.