14 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.41
Palermo

la denuncia del consigliere comunale dell'Udc

Disagi canile di Palermo, Sabrina Figuccia: “Necessario aprire un serio dialogo con le associazioni animaliste”

14 Agosto 2019

sabrina figuccia

Dopo l’ultimo recentissimo trasferimento di altri 7 cani dal canile di via Tiro a Segno in Campania è evidente a tutti il metodo che il Comune di Palermo sta adottando“, afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale Udc, che prosegue: “che il canile infatti non funzioni come dovrebbe è noto ormai a tutti e in questi giorni di vacanza la situazione potrebbe precipitare drasticamente, mettendo in serio pericolo questi poveri animali, che già purtroppo sono stati poco fortunati”.

Ritengo assolutamente necessario aprire un serio dialogo con le associazioni animaliste che in questi anni spesso hanno sostituito l’Amministrazione sia nell’adozione di centinaia di cani, che nell’arginare tante difficoltà di gestione. Per questo proporrò l’istituzione di un tavolo tecnico permanente con tutte le commissioni comunale competenti, insieme ai volontari“, conclude la Figuccia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.