16 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 09.29

Vittima l'intero Mediterraneo

“En Kai Pan”, il depauperamento della Grecia è solo l’ultimo atto di violenza alla bellezza | VIDEO

31 Luglio 2018

Guarda il video della sesta puntata in alto 

Nella sesta puntata di “En Kai Pan“, la rubrica de ilSicilia.it, torniamo a parlare di Grecia all’indomani del catastrofico incendio che ha colpito la nazione, considerata la culla della civiltà occidentale, con sviluppi umani e civili aberranti.

Questa settimana conversiamo insieme alla giornalista Rosa Guttilla, parlando di “spoliazione“, atteggiamento che sistematicamente, tutt’oggi, depaupera popoli e nazioni. La Grecia è solo l’ultimo esempio di questa spiacevole azione, che ha colpito tra l’altro anche l’Africa, in nome del “bene della cultura”.

francois mauriac

Cerchiamo di entrare nel tema approfondendo le conseguenze che ne derivano: dalle colonie africane, citando il testo di François MauriacBloc-notes” che segnò tutti i crimini agiti dai francesi all’epoca, per arrivare al Ku Klux Klan.

L’interrogativo ricorrente, guardando alla storia che tristemente si ripete, è perché accade tutto ciò?

La mia risposta è: “La bellezza non è molto gradita, perché crea situazioni di dissesto all’interno del vivere sociale”.

Quando nel 1492 il re di Spagna decise un pogrom contro gli Ebrei i palermitani si rifiutarono di partecipare accompagnando in lacrime i gruppi di ebrei al porto.

Un’ultima riflessione riguarda la proposta di “austerità”, vista come soluzione da alcuni Stati europei, che in realtà come aveva già sottolineato Jean-Jacques Rousseau nella nona delle “Lettere della Montagna” porta al mero arricchimento di pochi.

La sesta puntata di En Kai Pan è l’ultima prima della pausa estiva; la rubrica tornerà a settembre con nuovi e interessanti temi di approfondimento.

 

 

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.