26 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.28
Messina

Presto un summit a Palermo sul raddoppio ferroviario

Falcone a Taormina: intesa coi Comuni sul transito dei bus turistici

2 Aprile 2019

L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone è stato in visita nelle scorse ore al Comune di Taormina. Nel corso del “blitz” a Palazzo dei Giurati dell’esponente del governo regionale si è parlato di alcuni interventi di interesse comprensoriale ed erano presenti, oltre al sindaco di Taormina, Mario Bolognari, i sindaci di Castelmola, Orlando Russo, di Letojanni, Alessandro Costa, e di Mongiuffi Melia, Rosario D’Amore. Al tavolo c’era anche il vicesindaco di Taormina, Enzo Scibilia.

Nel faccia a faccia è stata affrontata, in particolare, la spinosa questione dei bus che in alcuni orari vanno ad intasare la viabilità di Taormina, ma anche nella vicina zona di Castelmola, senza dimenticare ulteriori problematiche anche a Giardini.

A tal proposito si è concordato di procedere alla soluzione del transito “alternato” tra i vari operatori del settore che viaggiano, in particolare, trasportando i passeggeri a bordo di bus scoperti. I pullman turistici potranno salire e scendere in orari alternativi, senza sovrapporsi in modo da rendere più fluida la circolazione nel comprensorio del primo polo turistico siciliano, senza così creare problemi al traffico ed anche per evitare difficoltà che si traducono nel conseguente rischio di incidenti.

Falcone e gli amministratori del taorminese si incontreranno quanto prima nuovamente, stavolta a Palermo, per tornare ad affrontare la tematica del previsto raddoppio ferroviario, sulla quale il Consiglio comunale di Taormina si è soffermato nei giorni scorsi confermando il sì al progetto ed ascoltando in aula consiliare anche i tecnici esperti di Italferr.

Ma ci sarà da discutere a breve soprattutto la questione della futura utilizzazione del binario attuale sul quale si muove la linea ferroviaria e che nel 2028 dovrebbe essere dismesso in favore della nuova linea, i cui lavori scatteranno tra il 2020 e il 2021. Su questo punto non c’è intesa al momento tra i sindaci della zona, perché mentre Taormina e Giardini vedrebbero di buon occhio l’idea di una metro leggera, altri centri – soprattutto della ionica – preferirebbero che venisse approntata una strada alternativa alla SS114, per dare respiro alla strada statale e migliorare la viabilità.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.