20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.55
Caltanissetta

Avrebbe incassato 25 mila euro non dovuti

Falsa invalida nel Nisseno beccata dalla Finanza: “Percepiva l’indennità ma stava benissimo”

11 Settembre 2018

 

La guardia di Finanza ha sequestrato 25 mila euro a una 47enne di Butera (in provincia di Caltanissetta) che avrebbe percepito l’assegno di invalidità civile senza averne diritto. La donna è stata seguita dai finanzieri che hanno così accertato che potesse muoversi senza impedimenti che giustificassero l’invalidità.

“L’indennità – spiegano gli investigatori – è stata ottenuta mediante espedienti e raggiri, traendo in inganno sia la commissione medica dell’Asl di Gela che il centro medico legale dell’Inps di Caltanissetta”.

All’indagata è stato contestato il reato di truffa aggravata ai danni di un ente previdenziale e falso per induzione in errore “perché’ dissimulando limitazioni funzionali e articolari, ha ottenuto l’invalidità totale con inabilità lavorativa al 100% percependo, indebitamente, l’indennità di accompagnamento”.

Il sequestro per equivalente di 25 mila euro fa riferimento alle somme percepite sotto forma di indennità’ di accompagnamento dall’aprile 2014 al febbraio 2018.

La donna che avrebbe finto di essere disabile, è stata scoperta mentre faceva la spesa, accompagnava i figli a scuola, andava al mercato e guidava l’auto senza alcun supporto e in totale libertà di movimenti. 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.