19 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.37
Messina

Sentenza sugli affitti brevi

Federalberghi vince al Tar contro Airbnb: obbligatorio riscuotere la cedolare secca

18 Febbraio 2019

“Airbnb deve riscuotere la cedolare secca e comunicare all’Agenzia delle Entrate i nomi e i redditi dei locatari”. Lo annuncia Federalberghi, che ha avuto la meglio al Tar del Lazio nella battaglia legale contro Airbnb. Il tribunale amministrativo del Lazio ha respinto, infatti, il ricorso di Airbnb sugli affitti brevi e il portale ora dovrà riscuotere la cedolare secca.

Non ci sono più alibi per chi, da quasi due anni, si prende gioco delle istituzioni”, evidenzia in una nota Federalberghi. “D’altro canto – dicono gli albergatori – non si vede quali motivi impediscano la riscossione, considerato che il portale già svolge, sia in Italia (per conto di alcuni comuni) sia all’estero, attività simili a quelle che vengono contestate, e che addirittura informa pubblicamente gli host italiani del fatto che potrebbe essere chiamata a riscuotere imposte e raccogliere dati“.

Italo Mennella
Italo Mennella

“Giustizia è fatta – afferma il presidente di Federalberghi Taormina, Italo Mennella –, accogliamo con soddisfazione questa sentenza che ristabilisce un principio di giustezza e rappresenta un segnale importante nella battaglia da tempo intrapresa da Federalberghi contro la concorrenza sleale sul mercato”.

“Secondo quanto dichiarato in giudizio da Airbnb – spiega Federalberghi le somme da versare annualmente in Italia, rapportate ai ricavi del 2016, sarebbero state pari a circa 130 milioni di euro. Considerando che nel frattempo il numero di annunci pubblicato sul portale è cresciuto a dismisura (222.787 ad agosto 2016, 397.314 ad agosto 2018), si può stimare che nei primi 18 mesi di (mancata) applicazione dell’imposta Airbnb abbia omesso il versamento di più di 250 milioni di euro”.

Il Tar, “nel dichiarare infondate le doglianze di Airbnb”, ha ricordato che gli intermediari sono “sanzionabili per le omesse o incomplete ritenute da effettuare a partire dal 12 settembre 2017 e da versare entro il 16 ottobre 2017″.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Rimembranze in un caldo giorno di luglio

Quando in giornate come queste si perdono o si commemorano personaggi di grande spessore personalmente non mi sento solo per la loro assenza, ma mi sento solo per la mancanza all’orizzonte di personaggi con potenzialità tali da eguagliarne lo spessore.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.