15 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.31
Messina

l’Associazione Ferrovie spinge per la Alcantara-Randazzo

Ferrovia Valle Alcantara: summit al Parco Fluviale per riattivare la tratta turistica

13 Ottobre 2018

Si riaccende la speranza di un ripristino della Ferrovia Valle Alcantara, la storica tratta Alcantara-Randazzo. Presso la sede del Parco Fluviale dell’Alcantara si è svolto, infatti, un incontro tra l’Associazione Ferrovie Siciliane, i sindaci e i rappresentati del territorio della Valle Alcantara, e la direzione del Parco.

L’appuntamento fa seguito al positivo confronto avuto con l’Amministrazione del Comune di Randazzo il 21 settembre scorso: nell’occasione al primo cittadino l’Associazione Ferrovie Siciliane aveva illustrato lo studio di fattibilità per il ripristino all’esercizio commerciale della ferrovia Alcantara-Randazzo.

“Nelle oltre due ore di dibattito, con precise valutazioni tecniche ed economiche – fa sapere l’Associazione Ferrovie Siciliane – abbiamo esposto le potenzialità dell’infrastruttura e i benefici sulla mobilità del territorio un cui si snoda, considerando la linea in un contesto trasportistico più vasto di quello originario, raffrontando la nostra tesi con l’eventuale, e limitante, riapertura della linea per i soli treni storici. Superate le perplessità iniziali dovute a discutibili proposte presentate nel recente passato, i presenti hanno condiviso pienamente le nostre valutazioni, e già nelle prossime settimane il confronto sarà esteso ad altri enti locali e regionali direttamente interessati alla riattivazione della ferrovia”.

Ferrovia Valle Alcantara: summit al Parco Fluviale per riattivare la tratta turisticaLa ferrovia Alcantara-Randazzo era una linea ferroviaria che collegava Randazzo e l’alta Valle dell’Alcantara con la linea costiera jonica Messina-Siracusa. Sospesa dal servizio nel 1994 e chiusa nel 2002, fu dismessa nel 2011 con Decreto Ministeriale n. 389. Fautrice adesso dell’iniziativa che sta cercando di rendere concreta l’aspettativa di riattivazione di questa importante tratta per finalità turistiche è l’associazione Ferrovie Siciliane.

Nel 2017 il Comune di Francavilla di Sicilia, ha votato una mozione consiliare per impegnare i sindaci a porre in essere ogni iniziativa a sostegno dell’opportunità concessa dalla legge 128 del 2017, in cui si prevede che gli oneri finanziari per l’adeguamento delle tratte considerate di pregio, come per la Ferrovia Valle Alcantara, debbano essere interamente a carico del Governo nazionale, ed in particolare dei Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti, dei Beni Culturali e del Turismo e dell’Economia.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.