11 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.27
Palermo

molte le band ospiti

Si apre a Castelbuono il festival musicale Ypsigrock

8 Agosto 2019

Si apre a Castelbuono nel Parco delle Madonie la 23ª edizione di Ypsigrock Festival, in grado di attirare l’attenzione del pubblico internazionale. Il festival organizzato dall’Associazione Culturale Glenn Gould si è infatti ritagliato uno spazio considerevole tra gli eventi più significativi del vecchio continente, non solo tra gli addetti ai lavori ma anche tra i tanti appassionati che, di anno in anno, giungono a migliaia per scoprire un angolo imprevedibile e inaspettato di Sicilia.

Ypsigrock è primo boutique festival d’Italia, un evento slow pensato a misura d’uomo e costruito per dare l’occasione di far conoscere sotto nuove vesti il territorio e le sue bellezze storiche e architettoniche nel segno della musica di qualità.

Come ogni anno la manifestazione sarà teatro di esibizioni uniche per via della Regola dell’Ypsi Once: si sale solo una volta sui palchi del festival con lo stesso moniker.

Il programma di quest’anno presenta grandi nomi della scena internazionale, debutti assoluti in Italia e chicche per veri intenditori. Nel cartellone brilla la data unica in Italia dei National, la cui esibizione sarà trasmessa in streaming sui canali social del quotidiano inglese The Independent, main media partner di Ypsigrock. Gli altri headliner saranno gli Spiritualized e David August (data unica in Italia). E poi ancora l’indie rock dei Whitney (data unica in Italia), l’Hip pop di Baloji, l’esuberanza dei Giant Rooks, attualmente una della band più acclamate in Europa, il pop psichedelico del duo Let’s Eat Grandma e il post punk dei Whispering Sons. Hanno scelto gli stage di Ypsigrock per il loro debutto assoluto gli attesissimi Fontaines D.C., Dope Saint Jude, Boy Azooga, WWWater, Free Love e Mokado.

Esclusive in Italia saranno anche le esibizioni di Pip Blom, Pick a Piper, Lafawndah e àlöf Arnalds, che si esibirà nell’atrio del Castello dei Ventimiglia grazie alla partnership tra Ypsigrock e il Museo Civico di Castelbuono. Per questa edizione, il contributo italiano alla lineup verrà garantito dalla presenza di Alberto Fortis, che quest’anno festeggia il quarantennale della sua carriera,

La Rappresentante di Lista, che metterà in scena uno dei live più interessanti di questa stagione estiva e Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini che proporranno Way to Blue, uno spettacolo emozionante con alcuni immortali capolavori di Nick Drake, personaggio di culto per generazioni di musicisti e appassionati. Infine, completano il cast Huntly, Giungla, &fraslhandlogic, I’m Not A Blonde e Canarie, le band vincitrici del contest “Avanti il prossimo…2019”.

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.