20 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.57
Palermo

La guida degli Apprendisti Ciceroni® a disposizione dei visitatori

“Giornate FAI di Primavera”, siti aperti in tutta la Sicilia [Fotogallery]

17 Marzo 2018
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'
'

Curare, promuove e vigilare: queste le parole d’ordine con cui il FAI, Fondo Ambiente Italiano, agisce da decenni sul territorio nazionale.

Nella 26esima edizione delle “Giornate FAI di Primavera“, che si terrà sabato 24 e domenica 25 marzo, la delegazione di Palermo propone l’itinerario denominato “Arte, Architetture e antiche istituzioni“.

Saranno aperti al pubblico Palazzo d’Orléans, per la prima volta, sede della Presidenza delle Regione; le sale di Palazzo dei Normanni; Palazzo Pretorio meglio noto come Palazzo delle Aquile, con il rifugio antiaereo e Palazzo Comitini.

Aperture straordinarie anche nei Gruppi FAI di Bagheria, Caccamo, Carini e Corleone; e poi ancora ad Enna, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Ragusa, Siracusa, Trapani. Per un totale di oltre cento siti aperti (orari ed elenco completo sul sito).

La manifestazione è anche un importante evento di raccolta fondi e un’occasione per raccontare gli obiettivi e la missione della Fondazione e per mostrare i risultati già ottenuti come, ad esempio, nei “Luoghi del cuore“.

Per questo, all’accesso di ogni luogo aperto verrà chiesto ai visitatori un contributo facoltativo, (preferibilmente da 2 a 5 euro); ciò che verrà raccolto sarà poi destinato al sostegno delle attività istituzionali del FAI.

I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno della guida degli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storici e artistici dei monumenti.

Le Giornate sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI, e a chi aderirà durante l’evento, che sostengono la Fondazione con partecipazione e concretezza. A loro saranno dedicate visite esclusive, corsie preferenziali ed eventi speciali.

Gli orari di visita vanno dalle ore 10 alle ore 17 (ultimo ingresso ore 16,30).

Guarda la Fotogallery

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.