19 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 02.39

“Gruppi nel Cinema e Psicoanalisi di gruppo” venerdì 12 all’associazione Flavio Beninati

11 gennaio 2018

Comincia sotto il segno della lettura l’anno nuovo per l’Associazione Flavio Beninati, presieduta da Carla Garofalo.

Venerdì 12 gennaio, alle 18, nei locali di via Quintino Sella 35, è in programma la presentazione del libro “Gruppi nel Cinema e Psicoanalisi di gruppo” di Michele Inguglia e Maurizio Guarneri.

La pur ricca relazione epistemologica fra cinema e psicoanalisi ha esplorato solo sporadicamente le correlazioni esistenti fra cinema e Gruppi. Ciò ha sollecitato gli autori ad avviare un progetto formativo-esperienziale su “Cinema e Gruppi”, durato cinque anni, presso la sede di Palermo dell’Istituto Italiano di psicoanalisi di gruppo.

Sono state selezionate creazioni cinematografiche che ponessero al centro della rappresentazione e narrazione il gruppo, quindi idonee allo studio delle relazioni individuo-gruppo e intragruppali. È stata eseguita una registrazione integrale della discussione per ogni film ed il materiale è stato successivamente rielaborato dagli Autori in sintesi tematiche che evidenziano le dinamiche e riflessioni più significative. Tali sintesi tendono a rintracciare un “fil rouge” che rappresenta una sintesi coerente dei pensieri e riflessioni del gruppo al lavoro su un film che descrive un gruppo. Il metodo adottato ha permesso l’individuazione di numerose “situazioni tipo” delle dinamiche gruppali, ma anche di formulare ipotesi teoriche ed applicative per il lavoro con i gruppi raccogliendo osservazioni e interpretazioni sugli effetti di “rispecchiamento” e “identificazione” fra “gruppo del film” e “gruppo al lavoro”. L’ingresso è libero.

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...