22 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.11
Palermo

il sindaco contrario all'opera

Il depuratore di Carini, Monteleone: “No alla confluenza dei collettori di Cinisi e Terrasini”

2 Novembre 2018

“Sulla questione della confluenza dei collettori fognari di Cinisi e Terrasini al depuratore di Contrada Ciachea ribadiamo ancora una volta la nostra contrarietà sulla fattibilità dell’opera già espressi e verbalizzate nelle sedi opportune e a mezzo stampa fin dal giugno scorso”. A dirlo è il sindaco di Carini, Giovì Monteleone.

Non vorremmo che tra i due litiganti (Cinisi e Terrasini) il terzo (Carini) soffrisse”, aggiunge. “Riteniamo non accettabile la conclusione dell’ufficio del Commissario straordinario Unico secondo cui ‘l’intervento consente di evitare lo scarico dei reflui dei comuni di Cinisi e Terrasini nella area sensibile Golfo di Castellamare in un’area marina assai pregiata e delicata in cui è presente anche la Riserva dello Zingaro’ come se il Golfo di Carini, su cui si affacciano i territori dei comuni di Carini, Capaci, Torretta e Isola delle Femmine, fosse vocato a diventare la cloaca delle acque reflue dei Comuni prospicienti ben due golfi.

“Per questi motivi – conclude Monteleone – l’Amministrazione Comunale di Carini è contraria a questa ipotesi di confluenza dei collettori di Cinisi e Terrasini al depuratore consortile di Carini“.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.