19 novembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 14.14

Imprenditore edile accostato alla mafia: sequestrati beni per un milione di euro

14 novembre 2017

Confiscati beni per un valore di un milione di euro ad un imprenditore di Carini. Il provvedimento è stato firmato dal nuovo presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo, Raffaele Malizia, dopo le investigazioni della Direzione Investigativa Antimafia. All’imprenditore sono stati sequestrati ville, terreni, fabbricati, conti correnti e autovetture.

Il 64enne Giacomo Lo Duca si trova in carcere dal 2011, in seguito all’operazione ‘Codice Rosso‘, con l’accusa di appartenere alla famiglia mafiosa dei Passalacqua. L’imprenditore è stato inoltre indicato da alcuni pentiti come un esattore del pizzo e alcune intercettazioni lo hanno sorpreso mentre partecipava a incontri con mafiosi.

Tag:
LiberiNobili di Laura Valenti
Una grande scoperta in neuroscienze: il fattore Mozart
Senza che ce ne rendiamo conto, la Scienza continua a evolvere, grazie a menti eccelse come quella di Vincenzo Galatro, docente, autore e ricercatore in Neuroscienze e Psicologia cognitiva, di fama internazionale, massimo esperto mondiale sul cervello di Mozart oltre che enfant prodige.
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...