1 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.00
Agrigento

l'inchiesta aperta dalla procura di agrigento

Indagato il comandante della “Mare Jonio”: favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

20 Marzo 2019

Il comandante della nave “Mare Jonio”, Pietro Marrone, è stato iscritto nel registro degli indagati dai magistrati della Procura di Agrigento, titolare dell’inchiesta sullo sbarco dei 48 migranti a Lampedusa.

La procura ha anche convalidato il sequestro probatorio della nave disposto ieri dalla Guardia di Finanza. Marrone era stato convocato nella notte a cavallo tra il 19 e il 20 marzo dalla Guardia di Finanza di Lampedusa e trattenuto in caserma fino a notte inoltrata.

Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e rifiuto di obbedienza a nave da guerra previsto dall’articolo 1099 del codice della navigazione.
Sono questi i reati contestati a Marrone dal procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella e dal pubblico ministero Cecilia Baravelli.

L’inchiesta aperta dal procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, ha aperto una inchiesta per favoreggiamento all’immigrazione clandestina.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Decidere in quale corteo sfilare

Il 19 Luglio ci rammenterà che cosa significa essere servitore dello Stato anche quando questo sembra dimenticarsi di te. Grande ammirazione per un comandante che fa il suo dovere e va avanti per il suo credo nella sua rotta.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.