19 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.40

Le parole del legale del deputato regionale

Indagini & politica, la controffensiva di Savona: “Estraneo alle accuse”

15 Marzo 2019

Riccardo Savona è assolutamente estraneo alla vicenda“. L’avvocato Giuseppe Di Stefano difende il suo assistito Riccardo Savona e parla dell’indagine sulla presunta truffa all’Unione europea che vede sotto inchiesta il deputato regionale di Forza Italia e presidente della commissione Bilancio dell’Ars.

Alcune di queste associazioni condividono i locali dove si trova la segreteria politica di Savona – spiega il legale – ma lui non è mai stato presidente di nessuna di queste associazioni, se è stato commesso un reato ne risponderanno i rappresentanti legali: lui è completamente estraneo“.

Intanto non si sono fatte attendere le reazioni da Palazzo dei Normanni, con il capogruppo del Movimento 5 Stelle a Sala d’Ercole Francesco Cappello che esorta Savona alle dimissioni: “Il presidente della Commissione Bilancio Riccardo Savona – afferma il pentastellato – deve lasciare la carica. La sua presenza al vertice della Commissione più importante dell’Assemblea Regionale Siciliana è assolutamente inopportuna. Dato che Micciché fa le crociate per difendere l’onorabilità di questo Parlamento – conclude –, chieda immediatamente a Savona di onorare l’Ars lasciando questa carica“.

LEGGI ANCHE:

Truffa ai danni dell’Ue, tra gli indagati il deputato regionale Savona

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.