16 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.24
Palermo

La vicenda spacca la comunità di Mezzojuso

Intimidazioni alle Sorelle Napoli, chiesto il processo per gli indagati

16 Maggio 2019

La procura di Termini Imerese (Pa) ha chiesto il giudizio per Simone La Barbera, in carcere per un’accusa di estorsione in un altro procedimento, Antonino Tantillo e Liborio Tavolacci accusati di tentativo di estorsione nei confronti delle sorelle Ina, Irene e Anna Napoli e della loro madre Gina La Barbera.

Secondo l’accusa le tre sorelle sono vittime di intimidazioni per convincerle a cedere la loro azienda agricola tra Mezzojuso e Corleone.

La vicenda ha spaccato la comunità di Mezzojuso e vede ormai da mesi una contrapposizione tra la Giunta comunale, guidata dal sindaco Salvatore Giardina, e le tre sorelle Napoli.

Come riporta il Giornale di Sicilia, secondo un assessore, ex carabiniere, il padre delle tre sorelle sarebbe stato un capomafia della zona.

 

LEGGI ANCHE:

Intimidazioni a sorelle Napoli, arrestate tre persone

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.