13 dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento alle 19.52
La crisi della società di vigilanza

KSM, arrivano i primi licenziamenti. Il M5S: “Urgente convocare la commissione Antimafia”

12 agosto 2017

 

Giampiero Trizzino

In queste ore alcuni lavoratori dipendenti KSM stanno ricevendo lettere di licenziamento da parte dell’azienda che si occupa di vigilanza.

Interviene ancora una volta il Movimento 5 Stelle Sicilia: “Un’ingiustizia che deve essere fermata urgentemente – dice Giampiero Trizzino, deputato M5S all’Ars – stiamo ancora aspettando che venga emesso il verbale della V commissione legislativa del 25 luglio, in cui lo stesso presidente, On. Greco, aveva deciso di “spostare” i lavori alla commissione Antimafia”.

“L’azienda fermi questi licenziamenti – conclude Trizzino – e nel frattempo si convochi la l’Antimafia. Il Movimento Cinque Stelle vigilerà affinché in questa vicenda prevalga il rispetto delle regole e soprattutto la tutela dei 516 lavoratori e delle rispettive famiglie”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Lectio Magistralis
Carissimi, Seduto comodamente in poltrona davanti al mio albero di Natale, luccicante oltre modo, ma molto personalizzato tanto da non sembrare asettico con quei fiocchetti
Il cielo di Paz di Mari Albanese
Me la sono cercata… Se rinascessi vorrei essere donna
Eppure questo pianeta non sembra amarci tanto. Non ci vogliono bene le politiche economiche che continuano a trattarci da “schiave”, il nostro lavoro continua ad essere sottopagato e nelle professioni più spiccatamente “maschili” abbiamo difficoltà ad affermarci.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...