20 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 21.23

La crisi della società di vigilanza

KSM, arrivano i primi licenziamenti. Il M5S: “Urgente convocare la commissione Antimafia”

12 agosto 2017

 

Giampiero Trizzino

In queste ore alcuni lavoratori dipendenti KSM stanno ricevendo lettere di licenziamento da parte dell’azienda che si occupa di vigilanza.

Interviene ancora una volta il Movimento 5 Stelle Sicilia: “Un’ingiustizia che deve essere fermata urgentemente – dice Giampiero Trizzino, deputato M5S all’Ars – stiamo ancora aspettando che venga emesso il verbale della V commissione legislativa del 25 luglio, in cui lo stesso presidente, On. Greco, aveva deciso di “spostare” i lavori alla commissione Antimafia”.

“L’azienda fermi questi licenziamenti – conclude Trizzino – e nel frattempo si convochi la l’Antimafia. Il Movimento Cinque Stelle vigilerà affinché in questa vicenda prevalga il rispetto delle regole e soprattutto la tutela dei 516 lavoratori e delle rispettive famiglie”.

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...