13 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.12

al via la 76esima Mostra del Cinema

La Sicilia al Lido di Venezia: Maresco in concorso, i giovani registi alle Giornate degli Autori

27 Agosto 2019

Manca poco all’inizio della 76esima Mostra del Cinema di Venezia che, dal 28 agosto al 7 settembre, vedrà al Lido la presenza di registi e attori a presentare le prossime uscite in sala.

L’Italia, nelle varie sezioni, è ben rappresentata e anche la Sicilia sarà presente in più di un ambito, a cominciare dai film in concorso.

Sarà Franco Maresco, con il suo docufilm “La mafia non è più quella di una volta” in programma venerdì 6 settembre, a concorrere con una lettura grottesca della Sicilia, scritta in un bianco e nero accecante come al solito, a venticinque anni dalle stragi di Falcone e Borsellino.

Franco Maresco
La mafia non è più quella di una volta

Nel suo unico e tagliente stile racconterà, su binari paralleli, la passione civile della fotografa ottantenne Letizia Battaglia, che con i suoi scatti ha raccontato tutti i delitti mafiosi, e la controversa figura di Ciccio Mira, impresario di piazza già protagonista di “Belluscone” che torna sulla scena, in quel limbo che mal distingue realtà dalla finzione, ad occuparsi del concerto dei “Neomelodici per Falcone e Borsellino“.

All’interno, invece, delle Giornate degli Autori si svolgerà, giovedì 5 settembre dalle ore 21,30, l’incontro “Sicilia Doc Night”, che segna l’inizio di una collaborazione tra il corso triennale di Regia del Documentario della Scuola Nazionale di Cinema, diretto a Palermo da Costanza Quatriglio, la Sicilia Film Commission e la sezione veneziana sopracitata.

Si alterneranno proiezioni e testimonianze di allievi, ex allievi, registi e professionisti del cinema che lavorano ogni giorno affinché la Scuola sia un luogo di sperimentazione di linguaggi e approcci differenti, di sguardi plurali sul mondo e sulla contemporaneità.

Saranno presentati, inoltre, i trailer dei film di diploma degli allievi Silvia Miola, Andrea Vallero e Camilla Iannetti e le esercitazioni di secondo e primo anno di corso, degli allievi Filippo Foscarini e Beatrice Perego; non ultima la Ginko Film, società di produzione fondata dagli ex allievi del CSC di Palermo Chiara Andrich, Andrea Mura e Giovanni Pellegrini.

All’incontro saranno presenti, tra gli altri, l’Assessore al Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Manlio Messina, il Dirigente Generale del Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Lucia Di Fatta, il Direttore della Sicilia Film Commission Alessandro Rais, il Direttore della Sede Sicilia del CSC Ivan Scinardo e alcuni dei docenti.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
LiberiNobili
di Laura Valenti

Donne che amano troppo

Le vie della dipendenza relazionale sono da rintracciare nell’infanzia perché si è stati emotivamente deprivati di tutte quelle conferme necessarie a una buona e sana crescita del sé e per via dei condizionamenti socioculturali e religiosi che portano a essere maledettamente insicuri e dipendenti nella relazione con il proprio partner.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.