19 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 02.39
Verso le elezioni di marzo

“Liberi e uguali” lancia la volata per le candidature alle Politiche

11 gennaio 2018

Oltre 100 disponibilità alla candidatura per 77 seggi. Caratterizzata da una grande partecipazione di aderenti l’assemblea regionale di LiberieUguali Sicilia.

Gli oltre 250 partecipanti all’assemblea tenutasi ieri a Palermo hanno approvato l’ampia rosa per le elezioni del 4 Marzo, che comprende parlamentari uscenti come Erasmo Palazzotto, Pippo Zappulla, Francesco Bocchino, Maria Greco e Francesco Campanella, amministratori locali, esponenti del mondo delle associazioni e delle professioni e dirigenti politici delle forze che hanno dato vita alla lista guidata dal Presidente del Senato Grasso, tra questi Mariella Maggio, Gianni Battaglia, Pino Apprendi, Luca Casarini, Bianca Guzzetta.

L’assemblea, conclusa da Claudio Fava nella qualità di garante nazionale del percorso, ha incentrato i propri lavori soprattutto sul piano programmatico con particolare attenzione al ruolo della Sicilia e alle sfide che una nuova forza di sinistra, non testimoniale, deve porsi.

“Una rosa di nomi ampia è qualificata che dimostra la vitalità e l’interesse attorno al progetto di LEU” Così  gli organizzatori dell’assemblea che si dicono particolarmente soddisfatti per la presenza di espressioni reali dei territori e di esperienze significative in ambito amministrativo.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...