19 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.22

all'Università degli Studi

Libri, “La mafia dei pascoli” di Giuseppe Antoci e Nuccio Anselmo è stato presentato a Torino

6 Aprile 2019

Si è svolta a Torino all’Università degli Studi, in un’aula con tanti studenti e organizzata da Libera e dall’associazione Benvenuti in Italia, la presentazione del libro “La mafia dei pascoli” il libro di Giuseppe Antoci e Nuccio Anselmo edito da Rubbettino con la prefazione di Gian Antonio Stella e i cui proventi, spettanti agli autori, sono stati dagli stessi devoluti all’associazione Quarto Savona 15 della quale è presidente Tina Montinaro.

L’incontro, moderato dal professore Vittorio Martone, ha visto l’autorevole partecipazione del prefetto Claudio Palomba, del Questore Giuseppe Dematteis, di Davide Mattiello già relatore in Parlamento del Nuovo Codice Antimafia e di Maria Josè Fava referente di Libera Piemonte. Presente anche il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Torino Colonnello Francesco Rizzo.

Il Prefetto di Torino, nel parlare della vicenda che ha coinvolto il presidente Antoci, ha messo in luce quanto sia importante la sinergia fra le istituzioni e, citando un parte del libro, ha evidenziato come “il Protocollo e la Legge abbiano liberato tante persone che avevano paura“.

Antoci ha posto in maniera forte il valore della scelta chiedendo ai ragazzi di fare la propria parte “assumendosi la responsabilità per quello che oggi rappresentano nella società e per quello che, soprattutto, rappresenteranno domani“. “La Legalità va praticata e non predicata –  ha aggiunto Antoci – e il Noi vince sempre“.

Una mattinata bellissima piena di sentimento con tanti ragazzi che, commossi, sono rimasti in silenzio ad ascoltare sentendosi coinvolti in un percorso valoriale e di gioco di squadra.

Forti e significative le parole del Questore di Torino Giuseppe Dematteis appena insediatosi: “non ho avuto alcun dubbio a partecipare, come mia prima uscita pubblica, alla presentazione del libro di Giuseppe Antoci con il quale condivido la sua “impostazione di normalità nel fare il proprio dovere“. Antoci e Dematteis sono stati insieme destinatari, nel 2016, del Premio Legalità Campania.

Insomma due “uomini dello Stato e delle Istituzioni“, come ha sottolineato il Questore, che oggi si sono ritrovati a condividere con i ragazzi dell’Università un pezzo di storia antimafia e un pezzo di vittoria dello Stato.

Intanto il libro “La mafia dei Pascoli” si avvicina alla terza ristampa e, attraverso quelle righe, gira per il Paese il racconto di una partita vinta contro la mafia e questo è proprio un bel segnale.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.