18 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.48

in testa alla manifestazione Cateno De Luca

Marcia dei sindaci, Picciolo (Sicilia Futura): “Adesso si portino in Aula proposte serie”

16 Maggio 2019

Adesso si portino in aula proposte serie, i pannicelli caldi servono solo ad allungare l’agonia, i siciliani sono stanchi e non si abusi oltre della nostra pazienza” lo afferma il segretario di Sicilia Futura, Beppe Picciolo.

Siamo d’accordo con i tanti Sindaci siciliani che ieri, con in testa Cateno De Luca, hanno messo a nudo il gioco del “continuo rimando”. Urge adesso una netta presa di posizione in Assemblea Regionale da parte di quei deputati, liberi e forti, in primis i nostri rappresentanti istituzionali, che intendono evitare nuove soluzioni tampone; Sicilia Futura non accetterà proposte che ancora una volta fossero penalizzanti per la Sicilia ed i siciliani” prosegue Picciolo.

Beppe Picciolo plaude anche alla prontezza con cui  il presidente dell’Ars Micciché “ha garantito l’apertura di un dibattito chiarificatore in Aula, che possa portare ad una mozione unitaria di tutti i parlamentari che non vogliono svendere i diritti del popolo siciliano. L’importante – ha concluso Picciolo – è non abbassare mai la tensione su un tema così strategico per i nostri territori“.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.