11 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.40
Agrigento

Lungo la SS640, da Porto Empedocle ad Agrigento

MareAmico Agrigento: “Erosione costiera, strada statale a rischio crollo” | VIDEO-FOTO

11 Marzo 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“L’erosione costiera e il dissesto idrogeologico sono un mix devastante per le coste dell’Agrigentino”. È quanto denuncia la sezione MareAmico di Agrigento, secondo cui “il prossimo obiettivo di questo fenomeno distruttivo è la SS640, che da Porto Empedocle conduce ad Agrigento.

Ormai le frane distano pochi metri dalla sede stradale ed è a rischio pure una galleria. È necessario effettuare urgentemente uno studio sull’unità fisiografica (capo Rossello – Punta bianca) ed agire. In questo tratto di costa, lungo circa 28 chilometri, ben 15 risultano a rischio crollo. La regione Sicilia e l’Anas devono immediatamente intervenire a rimedio”.

SCORRI LE FOTO IN BASSO

Nella foto erosione costiera nell'agrigentino
Nella foto erosione costiera nell'agrigentino
Nella foto erosione costiera nell'agrigentino
Nella foto erosione costiera nell'agrigentino
Nella foto erosione costiera nell'agrigentino
unità fisiografica capo Rossello - Punta bianca

 

 

LEGGI ANCHE:

Eraclea Minoa, avanti con il piano di recupero della spiaggia e del bosco

La spiaggia di Eraclea Minoa non esiste più [Fotogallery]

 

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.